SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Strade e autostrade

STRADE E AUTOSTRADE / SS 260 Picente (Amatrice-Montereale-L'Aquila) / SS 260 Picente - Dorsale Amatrice-Montereale-L'Aquila - Lavori di adeguamento plano-altimetrico della sede stradale lotto 3° da San Pelino a Marana di Montereale (AQ85)

SCHEDA N. 209

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
  • F11B07000480001
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Strade e autostrade

Soggetto titolare

ANAS SpA

Descrizione

L’intervento fa parte della infrastruttura stradale Rieti/Amatrice-L’Aquila-Navelli, di comunicazione tra l’area dell’Aquila e la via Salaria verso Rieti e verso Ascoli. Il progetto definitivo del 3° lotto dell’infrastruttura riguarda il potenziamento viario della esistente SS 260 Picente, nel tratto compreso tra San Pelino e Marana di Montereale, nel territorio dei comuni di Montereale e Cagnano Amiterno, nella provincia dell’Aquila, e ha uno sviluppo di circa 4 km. Le principali finalità del progetto sono: la riduzione dei tempi di percorrenza con rettifiche di tracciato allo scopo di attenuarne la tortuosità e migliorarne l’altimetria; l’aumento della sicurezza sia in condizioni normali che in condizioni invernali; la risoluzione delle attuali criticità di traffico; l’eliminazione delle situazioni di pericolo; l’ammodernamento tecnologico dei materiali di pavimentazione e di segnaletica; migliore inserimento ambientale, con soluzioni rispettose del territorio sottoposto a vincolo idrogeologico. Tali finalità sono perseguite adeguando la sede stradale esistente e prevedendo la realizzazione di tratti in variante e le principali opere d’arte sono costituite da una galleria artificiale della lunghezza di circa 210 m resa necessaria per evitare l’abitato di San Pelino e dalle opere dello svincolo necessario per il collegamento tra la SS 260 e la SP 30.

Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

20/2015

Dati storici

2001

L'opera "Rieti-L'Aquila-Navelli" è inserita nel 1° PIS di cui alla delibera CIPE n. 121/2001 alla voce “Corridoio trasversale e dorsale appenninica”.


2002

L'opera "Rieti-L'Aquila-Navelli" è inserita nell’Intesa Generale Quadro sottoscritta tra Governo e Regione Abruzzo del 20 dicembre 2002.


2006

L'opera "Rieti-L'Aquila-Navelli" è inserita nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.


2007

In data 31 luglio 2007 viene pubblicato l’avviso di avvio del procedimento di approvazione, di dichiarazione di apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e di dichiarazione di pubblica utilità.
In data 25 settembre 2007 si tiene la prima seduta della conferenza di servizi in esito alla quale si è ritenuto di integrare il progetto con le indicazioni del comune di Cagnano Amiterno e con la procedura di VIA.


2008

In data 6 novembre 2008 il Comitato di coordinamento regionale per le valutazioni di impatto ambientale esprime giudizio favorevole, con prescrizioni, sul progetto definitivo. In esito a tale provvedimento Anas SpA trasmette al Provveditore interregionale per le opere pubbliche per il Lazio, l’Abruzzo e la Sardegna e alle altre amministrazioni il progetto definitivo adeguato agli esiti della prima conferenza di servizi e alle prescrizioni del provvedimento di VIA.


2009

In data 14 dicembre 2009 si tiene la seconda conferenza di servizi che si conclude evidenziando la necessità di acquisizione di ulteriori atti da parte del Comune di Cagnano Amiterno, dell’Autorità dei bacini regionali e del Bacino del fiume Sangro, del parere del Ministero della Difesa e integrazioni ai fini espropriativi.


2011

In data 7 aprile 2011 viene emesso, ai sensi del DPR 18 aprile 1994, n. 383, il provvedimento conclusivo che perfeziona l’intesa Stato-Regione per la localizzazione e la realizzazione dell’opera e autorizza il relativo progetto definitivo. Successivamente, si è optato per il ricorso alla procedura di approvazione del progetto definitivo ai sensi dell’articolo 167, comma 5, del Codice dei contratti pubblici al fine di garantire e finalizzare la copertura finanziaria, il cui completamento è stato acquisito con la rimodulazione nel 2013 del CdP Anas 2009.


2013

L'opera è inserita nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013.
In data 30 luglio 2013 Anas SpA approva il progetto definitivo e il 6 settembre 2013 lo invia al MIT, menzionando esplicitamente l’invariata localizzazione del progetto stesso rispetto a quanto approvato nel 2011, anche rispetto alla compatibilità ambientale.
L'opera è inserita nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabella: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1B - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in istruttoria.
In data 23 settembre 2013 ANAS SpA pubblica l’avviso di avvio del procedimento.
Il MIBAC, nel mese di dicembre 2013, si esprime favorevolmente con prescrizioni.
In data 25 settembre 2013 il Ministero della Difesa conferma il giudizio favorevole con prescrizioni espresso il 3 maggio.
In data 19 dicembre 2013 si tiene la conferenza di servizi.
La Regione Abruzzo si esprime favorevolmente sulla valutazione di incidenza, il 9 dicembre 2013, e sul progetto definitivo il 21 gennaio 2014 e il 12 novembre 2014.


Dicembre 2014

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Conferenza Unificata, con nota prot. n. 2848/CU del 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture.
Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.
La Regione Abruzzo, con nota RA 181592 del 7 luglio 2014 inviata alla Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, chiede di recepire integralmente e complessivamente le correzioni e le integrazioni proposte dalla Regione ai fini del loro inserimento nella versione definitiva del XII Allegato Infrastrutture.
La Regione Abruzzo, con DGR n. 470 dell’8 luglio 2014, stabilisce il livello di priorità delle infrastrutture strategiche per la Regione Abruzzo nel settore dei trasporti e rimanda a separato atto della Direzione competente l’individuazione delle priorità nel settore idrico. L’intervento Rieti L’Aquila Navelli – SS 260 “Picente” dorsale Amatrice-Montereale-L’Aquila lotto III: adeguamento plano-altimetrico sede stradale da San Pelino a Marana di Montereale” è inserito tra gli interventi del settore trasporti con un livello di priorità 1.
Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013. L’opera è inserita nella “Tabella 0 Avanzamento Programma infrastrutture strategiche”.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.


Marzo 2016

Il CIPE, con delibera n. 20 del 20 febbraio 2015, approva il progetto definitivo dell’intervento “lotto 3 della SS n. 260 Picente da San Pelino a Marana di Montereale”. L’importo di 24.637.000 euro, IVA esclusa, costituisce il limite di spesa dell’intervento e la copertura finanziaria è assicurata per 15.347.000 euro, a carico delle risorse del CdP 2007 di Anas SpA e per 9.290.000 euro, con rimodulazione del CdP 2009.
La Regione Abruzzo, con DGR n. 179 dell’11 marzo 2015, nel ritenere opportuno – per ragioni di semplificazione, chiarezza e trasparenza – di individuare in un unico atto le infrastrutture strategiche prioritarie sia nel settore dei trasporti, così come individuate con DGR 470/2014, che in quello idrico, stabilisce il livello di priorità delle infrastrutture strategiche per la Regione Abruzzo nel settore dei trasporti e nel settore idrico. L’intervento Rieti L’Aquila Navelli - SS 260 “Picente” dorsale Amatrice-Montereale-L’Aquila lotto III: adeguamento plano-altimetrico sede stradale da San Pelino a Marana di Montereale” è inserito tra gli interventi del settore trasporti con un livello di priorità 1.
La Regione Abruzzo, con DGR n. 310 del 29 aprile 2015, sottolinea l’indicazione del grado di priorità delle infrastrutture strategiche nel settore dei trasporti e del servizio idrico integrato di cui alle DGR 470/2014 e 179/2015 e individua nell’ambito di tali priorità le infrastrutture la cui realizzazione riveste carattere fondamentale per lo sviluppo economico e sociale della Regione Abruzzo.


Dicembre 2016

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risulta pubblicato, il 15 aprile 2016, il bando di gara per l’affidamento, mediante appalto integrato, dei lavori di realizzazione dell’opera.


Maggio 2018

Il CIPE, con delibera n. 65 del 7 agosto 2017, approva lo schema di Contratto di programma 2016-2020 tra MIT e Anas SpA. Nell’allegato "A", Piano pluriennale degli investimenti 2016-2020, è riportato l’intervento “SS 260 - Lavori di adeguamento plano-altimetrico della sede stradale lotto 3° da San Pelino a Marana di Montereale.” identificato dal codice AQ85, nelle sezioni A.1, contenente l’elenco degli interventi suddivisi tra quelli a valere sulle risorse annualmente corrisposte a titolo di corrispettivo, ai sensi dell’art. 1, comma 870, della Legge di Stabilità 2016, e quelli finanziati con contributo in conto impianti, e A.3, contenente le schede di valutazione degli interventi, comprensive delle schede di progetto.
Con decreto interministeriale MIT-MEF del 27 dicembre 2017, n. 588, è approvato il Contratto di Programma 2016–2020 tra il MIT e l’ANAS SpA, sottoscritto in data 21 dicembre 2017, che recepisce le prescrizioni indicate nella delibera CIPE n. 65 del 7 agosto 2017 di approvazione dello schema di contratto, che ha recepito, a sua volta, le osservazioni di cui al parere del NARS n. 3 del 4 agosto 2017.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, risulta sottoscritto il contratto in data 30 gennaio 2018.


Ottobre 2019

Il CIPE, con delibera n. 36 del 24 luglio 2019, approva l’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2020, il quale prevede 36 miliardi di investimenti complessivi (inclusi i 2,9 miliardi della legge 145/2018 e i 3,2 miliardi di produzione residua di interventi in fase di attivazione e in corso di esecuzione), di cui 31,2 miliardi finanziati e 4,7 miliardi da finanziare. L’aggiornamento prevede risorse aggiuntive da allocare per circa 12,5 miliardi di euro e include un piano per la manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie per 2,7 miliardi di euro. Al 31 ottobre 2019 l’iter per l’approvazione dell’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2021 non risulta concluso. Riguardo ai contenuti, nella versione del documento inviato informalmente dal MIT nel mese di settembre 2019, nell’Allegato "A", Piano pluriennale degli investimenti 2016-2020, sezione A.1, contenente l’elenco degli interventi suddivisi tra quelli a valere sulle risorse annualmente corrisposte a titolo di corrispettivo ai sensi dell’art. 1, comma 870, della Legge di Stabilità 2016, e quelli finanziati con contributo in conto impianti, è riportato l’intervento “SS. 260 Picente Lavori di adeguamento plano-altimetrico della sede stradale lotto 3° da San Pelino a Marana di Montereale”, identificato dal codice AQ85, nella tabella “Aggiornamento Piano Pluriennale 2016-2020 – Interventi da attivare Adeguamento e messa in sicurezza, Completamenti Itinerari e Nuove Opere”, con un costo aggiornato rispetto a quello indicato nel CdP 2016-2020, da 24.311.162 euro a 22.748.084 euro, uno stato dell’intervento “Aggiudicazione”.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2019, risulta in corso la progettazione esecutiva.


Dicembre 2020

L’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2020 è divenuto operativo in data 18 ottobre 2020 con la registrazione alla Corte dei Conti del decreto interministeriale MIT/MEF n. 399 del 17 settembre 2020.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2020, risultano avviati i lavori in data 4 maggio 2020 (avanzamento del 13,44%) e la loro ultimazione è programmata per aprile 2022.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Previsione al 30 aprile 2010
15,347
- Fonte:
Previsione al 30 aprile 2011
15,347
- Fonte:
Previsione al 31 dicembre 2011
15,347
- Fonte:
Previsione al 30 giugno 2012
15,347
- Fonte:
Previsione al 30 settembre 2012
15,347
- Fonte:
Previsione al 30 giugno 2013
15,347
- Fonte:
Costo al 01 settembre 2013
24,640
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
24,640
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
24,640
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
24,640
- Fonte: DEF 2014
Costo agosto 2014
24,640
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
24,640
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
24,640
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 marzo 2016
24,637
- Fonte: Delibera CIPE 20/2015
Previsione al 31 dicembre 2016
24,637
- Fonte: Delibera CIPE 20/2015
Previsione 31 maggio 2017
24,637
- Fonte: Delibera CIPE 20/2015
Previsione al 31 maggio 2018
24,311
- Fonte: ANAS SpA
Previsione al 31 ottobre 2019
22,748
- Fonte: Aggiornamento CdP Anas 2016-2020
Previsione al 31 dicembre 2020
22,748
- Fonte: Aggiornamento CdP Anas 2016-2020
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
22,748

ANAS SpA
22,748
Fonte: Aggiornamento CdP Anas 2016-2020

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
0,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
ONERI DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA A BASE DI APPALTO INTEGRATO: EURO 290.000,00
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Interno 21.899.555,56 20.010.645,04 29/11/2005 11/04/2016

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
ANAS SpA
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura ristretta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Definitivo
Tempi di esecuzione
Progettazione
120 giorni
Lavori
720 giorni
Data bando
15/04/2016
CIG/CUI
665875741B
Data aggiudicazione
16/01/2018
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
DELTA COSTRUZIONI SPA
Codice fiscale
01480740602
Data stipula contratto
30/01/2018
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
19.471.847,30
Importo oneri per la sicurezza
828.797,74
Importo complessivo a base di gara
20.300.645,04
Importo di aggiudicazione(2)
16.458.070,54
Somme a disposizione
4.336.354,96
Importo totale
20.794.425,50
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Aggiornamento al 30 ottobre 2019: progettazione esecutiva in corso.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
04/05/2020
Stato avanzamento (importo)
2.400.874,84
Stato avanzamento (percentuale)
13,00
Data presunta fine lavori
24/04/2022
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Abruzzo del 20 dicembre 2002
Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Abruzzo del 28 maggio 2009
Nuovo atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Abruzzo del 10 aprile 2013
Delibera Regione Abruzzo n. 470 dell'8 luglio 2014
Delibera CIPE 20/2015 del 20 febbraio 2015
Delibera Regione Abruzzo n. 179 dell'11 marzo 2015
Delibera Regione Abruzzo n. 310 del 29 aprile 2015
Delibera CIPE 65/2017 del 7 agosto 2017
Decreto interministeriale MIT-MEF n. 588 del 27 dicembre 2017
Aggiornamento CdP ANAS 2016-2021 del mese di luglio 2019
Delibera CIPE 36/2019 del 24 luglio 2019
Decreto interministeriale MIT/MEF n. 399 del 17 settembre 2020