SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Strade e autostrade

STRADE E AUTOSTRADE / Strada Statale 372 Telesina Benevento-Caianello / SS 372 Telesina - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900

SCHEDA N. 77

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
    SISTEMA INFRASTRUTTURALE

    Strade e autostrade

    Soggetto titolare

    ANAS SpA

    Descrizione

    Il collegamento viario proposto, nella prima versione (anno 2007), si estendeva dallo svincolo di Caianello della SS 372 “Telesina” sulla A1 allo svincolo di Benevento sulla ex S.S. 88. Il progetto prevedeva l’adeguamento a 4 corsie di categoria B dell’infrastruttura già esistente e di categoria C (ex classe IV CNR) per circa 61 km e una serie di svincoli per riconnettersi con la maglia stradale secondaria. Successivamente, su sollecitazione del MIT e su richiesta di ANAS, è stato sviluppato un aggiornamento della proposta alla luce delle variazioni, anche di carattere legislativo, nel frattempo intervenute nello scenario di riferimento. Le principali modifiche di carattere progettuale hanno riguardato: - l’introduzione di un sistema di pedaggiamento tipo free-flow (Smart Road®); - l’aggiornamento infrastrutturale conseguente alla sopravvenuta realizzazione del nuovo svincolo di Faicchio, entrato in esercizio nel 2011; - l’aggiunta, al collegamento originale da Caianello a Benevento, dell’asta di adduzione da Benevento alla A16 per un totale di 84 km. L’adeguamento della SS 372 “Telesina" è volto a potenziare il collegamento della Direttrice Lazio-Campania-Puglia lungo l’itinerario A1 (Roma-Caianello)-SS 372 (Caianello- Benevento)-Raccordo Autostradale (BN/A16)-A16 (Castel del Lago-Bari), in modo da fornire una valida alternativa al percorso autostradale attuale che va da Caserta a Benevento, passando per Napoli.

    Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

    100/2006
    62/2011
    45/2015
    8/2018 (ritirata)
    41/2019

    Dati storici

    2001
    L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 nell’ambito dei “Corridoi trasversali e dorsale appenninica”, sistemi stradali e autostradali “Benevento-Caserta-A1-Caianello-Grazzanise e variante di Caserta” del costo pari a circa 1.446 Meuro.
    2002
    L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Campania sottoscritta il 31 ottobre.
    2004
    L'ANAS, soggetto aggiudicatore presenta a tutte le Amministrazioni ed enti interessati il progetto preliminare, corredato del SIA.
    2006
    La Commissione VIA trasmette il 13 marzo parere di compatibilità ambientale con prescrizioni.La Regione Campania esprime il consenso alla realizzazione dell'intervento.Il MIT trasmette al CIPE la relazione istruttoria della “Itinerario Caianello (A1)-Benevento”, proponendo l’approvazione, in linea tecnica e con prescrizioni, del progetto preliminare, rinviando gli aspetti di copertura finanziaria dell’opera alla fase di approvazione del progetto definitivo.Il MIT chiede l’assegnazione di un finanziamento di 80 Meuro all'intervento, a valere sulle risorse di cui alla legge n. 266/2005.Il CIPE, con delibera n. 100, prende atto delle risultanze dell’istruttoria del MIT e approva il progetto preliminare, con le prescrizioni e raccomandazioni proposte dal MIT, e riconosce la compatibilità ambientale dell’opera. Sul piano finanziario indica in 708,4 Meuro il costo complessivo del progetto e assegna, in via programmatica, un finanziamento di 110 Meuro. L’onere relativo viene imputato a valere sul contributo quindicennale autorizzato dall'art. 1, comma 78, della legge n. 266/2005. La quota annua di contributo non potrà superare l'importo di 9,8 Meuro. L'assegnazione definitiva del contributo viene rimandata alla presentazione del progetto definitivo di uno stralcio funzionale piuttosto che alla rimodulazione del progetto preliminare.L’intervento è incluso nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.In data 20 dicembre l’ANAS approva l’inserimento dell’intervento nel Master plan delle opere da realizzare in project financing.
    2007
    L’adeguamento a quattro corsie del 1° stralcio funzionale, per un importo di 369,4 Meuro, rientra nell’accordo preliminare MI-Regione Campania del 28 febbraio, per l’assegnazione delle risorse finanziarie inerenti il Quadro Strategico Nazionale 2007-2013 per la programmazione e l’utilizzo dei fondi strutturali comunitari di competenza del Ministero. ANAS, il 30 giugno, pubblica sulla GUCE un avviso indicativo per la selezione del promotore per l'affidamento in concessione della progettazione, realizzazione e successiva gestione del collegamento viario tra lo svincolo di Caianello della SS 372 Telesina sull’A1 e lo svincolo di Benevento sulla SS 88, mediante ricorso alla finanza di progetto, per un importo presunto di 708.378.318 euro (iva inclusa), come da progetto preliminare ANAS applicando l’elenco prezzi ANAS “Lavori Straordinari” del 2002. È previsto che il contributo pubblico non superi il 50% del valore dell’investimento.Il 16 novembre viene presentata la proposta dell’Ati Net Engineering Spa e Geodata Spa.
    2008
    Nell’Accordo del 28 febbraio, sottoscritto dal MIT ed il Presidente della Regione, il finanziamento del 1° stralcio è proposto a carico dei Programmi Nazionali 2007-2013 per l’utilizzo dei fondi FAS e FESR, limitatamente a 258,4 Meuro”.L’ANAS, nella seduta del 2 aprile, dichiara di pubblico interesse la proposta di project financing presentata dall’Ati Net Engineering e Geodata.
    2009
    Il 24 gennaio ANAS comunica che l’intervento di raddoppio della SS 372 Telesina, dal costo di 572 Meuro, è entrato in fase realizzativa, poiché ha individuato il promotore “e sono in corso di svolgimento le attività necessarie per l’approvazione della proposta di project financing da parte del Cipe, che dovrà deliberare in merito al contributo di circa 200 Meuro richiesto dal promotore. Seguirà il bando per l’individuazione del concessionario che dovrà provvedere alla costruzione e realizzazione dell’opera”.L’opra è inclusa nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sull’attuazione del PIS. In data 20 luglio ANAS provvede alla pubblicazione delle parti variate del progetto ed avvia la procedura VIA per l’approvazione del progetto preliminare presentato dal promotore. Il quadro economico prevede un costo di costruzione di 572,1 Meuro e un investimento complessivo di 616,4 Meuro (IVA esclusa). La proposta presentata dal promotore prevede una durata della concessione di 49 anni di cui 4 per la realizzazione delle opere.Il CIPE, nella seduta del 31 luglio 2009, prende atto delle informative trasmesse dal MIT relative alle seguenti opere: Collegamento stradale Campogalliano – Sassuolo; Autostrada regionale medio padana veneta (Nogara – Mare Adriatico); Strada Statale 372 Benevento – Caianello (Telesina); Nodo ferroviario di Bari; Acquedotto Molisano centrale.
    2010
    In data 4 marzo la Commissione VIA del Ministero dell’Ambiente si esprime favorevolmente in merito alla compatibilità ambientale del progetto preliminare presentato dal Promotore.
    Il MIT, acquisiti i pareri positivi del Ministero dell’Ambiente, del Ministero dei Beni Culturali e della Regione Campania, predispone l’istruttoria per la presentazione del progetto preliminare e della proposta del Promotore all’approvazione del CIPE.
    Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Adeguamento a 4 corsie della SS 372 'Telesina' dal Km 0+000 al km 60+900" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”; “6 :Progetti inoltrati alla Struttura Tecnica di Missione in avanzata fase istruttoria”.
    Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
    Aprile 2011

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Adeguamento a 4 corsie della SS 372 'Telesina' dal Km 0+000 al km 60+900" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, trattandosi di un intervento da realizzarsi in finanza di progetto, risulta individuato il promotore e disponibile la progettazione preliminare.


    Dicembre 2011

    Il CIPE, con delibera n. 62 del 3 agosto, individua gli interventi strategici prioritari per l’attuazione del Piano Nazionale per il Sud e assegna all’opera 90 Meuro, a copertura della quota pubblica, cui va aggiunta l’assegnazione ex delibera CIPE n. 100/2006.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile. E' inoltre presente nella tabella F: “Piano Nazionale per il Sud: le opere di legge obiettivo confluite nella delibera CIPE 62/2011”.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


    Settembre 2012

    L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
    L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS; Documento due "due diligence"
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


    Dicembre 2012

    Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
    Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


    Giugno 2013

    L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


    Ottobre 2013

    L'art. 25, comma 11-ter, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, per l’adeguamento della SS 372 Telesina, tra lo svincolo di Caianello della SS 372 e lo svincolo di Benevento sulla SS 88, dispone l’approvazione da parte del CIPE, entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del predetto decreto, delle proposte dei soggetti promotori per l’approvazione dei progetti preliminari, anche suddivisi per lotti funzionali in coerenza con le risorse finanziarie disponibili. La mancata approvazione delle proposte determina l’annullamento della procedura avviata e la revoca dei soggetti promotori. Lo stesso comma dispone inoltre che le risorse assegnate alla SS 372 Telesina con delibera CIPE n. 100/2006, a valere sulle risorse della “legge obiettivo”, e quelle assegnate con delibera CIPE n. 62/2011, a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione, siano destinate esclusivamente a tale infrastruttura. Tale norma è stata abrogata dal comma 11 dell’articolo 3 del decreto-legge 1 settembre 2014, n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.
    La Regione Campania, con DGR n. 377 del 13 Settembre 2013, approva l’Aggiornamento dello Schema dell’Intesa Generale Quadro. L’intervento “Adeguamento a 4 corsie della SSS 372 "Telesina" dal Km 0+000 al Km 60+900” è inserito nelle tabelle: 1.3: Interventi del X Allegato Infrastrutture al Documento di Economia e Finanza 2012. Aggiornamento; 1.5: interventi prioritari componente storica: dettaglio delle esigenze finanziarie con relativo quadro fonte impieghi.
    L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


    Giugno 2014

    A novembre 2013, il promotore consegna alla SVCA, subentrata ad ANAS in qualità di soggetto aggiudicatore dell’intervento, l’aggiornamento della proposta, inclusiva di un PEF che prevede l’ipotesi di inserimento nel progetto e di pedaggiamento dell’ulteriore tratta Benevento - Castel del Lago (innesto A16). La complessità della proposta del promotore aggiornata, con l’ipotesi di pedaggio sulla tratta Benevento - Castel del Lago (innesto A16), e, al contempo, i numerosi emendamenti all’epoca proposti in fase di approvazione del disegno di legge di stabilità, poi avvenuta il 27 dicembre 2013 (legge n. 147/2013), hanno determinato dubbi sull’integrale finanziamento del progetto, inducendo la STM ad attendere la versione definitiva della legge di stabilità per il completamento dell’istruttoria di competenza e l’inoltro del progetto al CIPE.
    Il CIPE, con delibera n. 94 del 17 dicembre 2013, dispone, tra l’altro, la proroga al 30 giugno 2014 del termine per l’assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti - già stabilito al 31 dicembre 2013 dalla delibera CIPE n. 14/2013 - con riferimento agli interventi finanziati con la delibera n. 62/2011.
    Il 16 aprile 2014, la STM, in accordo con la SVCA, con nota n. 15496, chiede al promotore di rimodulare il piano economico finanziario senza tener conto della tratta aggiuntiva Benevento – Castel del Lago (innesto A16), inserita nel PEF aggiornato al 2013, in quanto non risulta far parte della proposta iniziale dichiarata di pubblico interesse e ancora di competenza dell’ANAS. A fronte di tale richiesta, la società NET Engineering ha manifestato perplessità e dubbi in merito alla redditività del PEF relativo alla soluzione priva della tratta di collegamento Benevento - Castel del Lago (innesto A16), ritenendo che l’inserimento di tale bretella costituisse “il solo strumento idoneo a consentire la difesa dei margini di remuneratività originariamente previsti”.
    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
    Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
    La delibera del CIPE n. 21 del 2014, in esito alla ricognizione svolta ai sensi della delibera n. 94/2013, con riferimento alle obbligazioni giuridicamente vincolanti (OGV) assunte a valere sulle assegnazioni disposte dal CIPE con la delibera n. 62/2011, sottrae alla disponibilità delle Regioni meridionali le risorse assegnate agli interventi per i quali non saranno rispettati i termini indicati per l’assunzione dell’OGV, prevede l'adozione di criteri di salvaguardia di tutti gli interventi per i quali l’assunzione dell’OGV è prevista entro il 31 dicembre 2014 e di utilizzo delle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013, che si rendono disponibili a seguito della citata ricognizione. La delibera, inoltre, proroga al 31 marzo 2016 il termine per l’assunzione delle obbligazioni giuridicamente vincolanti per il complesso delle risorse assegnate alle Amministrazioni centrali e regionali per l’intero ciclo di programmazione del FSC 2007-2013. Per l’opera “Itinerario Caianello (A1) – Benevento. Adeguamento a 4 corsie della SS 372 «Telesina» dal km 0+000 al km 60+900”, il CIPE, nel prendere atto degli esiti della ricognizione svolta dal Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica (DPS) del MISE presso le Regioni meridionali in attuazione della delibera n. 94/2013, ha rilevato che non sussistevano OGV assunte entro i termini in relazione ai 90 Meuro assegnati con la delibera n. 62/2011.


    Dicembre 2014

    Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
    L’art. 3, commi 1 e 1 bis , del decreto-legge 1° settembre 2014, n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, per consentire nell'anno 2014 la continuità dei cantieri in corso ovvero il perfezionamento degli atti contrattuali finalizzati all'avvio dei lavori, incrementa il Fondo "sblocca cantieri" di cui all'art. 18, comma 1, del decreto-legge n. 69/2013, con la seguente articolazione temporale: 26 Meuro per il 2014; 231 Meuro per il 2015; 159 Meuro per il 2016; 1.073 Meuro per il 2017; 2.066 Meuro nel 2018; 148 Meuro per ciascuno degli anni 2019 e 2020 (comma 1). Il fondo è altresì incrementato, per un importo pari a 39 Meuro, mediante utilizzo delle disponibilità, iscritte in conto residui, derivanti dalle revoche indicate nella norma. L’Adeguamento della strada statale n. 372 “Telesina” tra lo svincolo di Caianello della Statale n. 372 e svincolo di Benevento sulla SS. 88” fa parte degli interventi appaltabili entro il 30 aprile 2015 e cantierabili entro il 31 agosto 2015 da finanziare ai sensi del comma 2 con decreti del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, da emanarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto.Le risorse destinate all’opera, come riportato nella relazione tecnica del disegno di legge di conversione del decreto, e precisamente nella tabella “Stima indicativa dei fabbisogni per ciascuna opera, ammontano a 90 Meuro.
    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella delle revoche e delle riassegnazioni di legge Obiettivo; Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.
    In data 5 settembre 2014 la Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali del MIT, nel frattempo subentrata nelle competenze della SVCA, con nota n. 3577, condivide la richiesta della STM del 16 aprile 2014.
    Il promotore, con nota del 30 settembre 2014, in relazione ai profili di criticità rilevati con riferimento all’ipotesi di pedaggiamento della tratta aggiuntiva Benevento - Castel del Lago (innesto A16), sostiene la percorribilità di tale ipotesi.
    Con DGR n. 473 del 21 ottobre 2014, la Regione Campania delibera, tra l'altro, di proporre, al fine di salvaguardare le risorse del Piano Sud destinate alla Campania, un programma di interventi da finanziare con le risorse FSC 2007-2013 destinate all’intervento “Itinerario Caianello (A1) - Benevento: adeguamento a 4 corsie della 372 Telesina dal Km 0+00 al Km 60+900” del costo di 90,00 Meuro, "non salvaguardato" dal CIPE sul Piano Sud.
    Con DGR n. 650 del 15 dicembre 2014, la regione Campania delibera, infine, di rinviare a successivi accordi, previa interlocuzione diretta della Regione Campania con il Governo, l’assegnazione dei 90 milioni di euro destinati all'intervento dalla delibera del CIPE n. 62 del 2011.


    Marzo 2016

    In data 5 febbraio 2015, la Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali, con nota n. 655, rileva che l’inserimento della tratta aggiuntiva da parte del promotore è in difformità al progetto approvato dal CIPE.
    In data 19 febbraio 2015, nel corso della riunione preparatoria del CIPE, è disposta l’acquisizione del parere NARS in merito alla proposta consegnata alla SVCA dal promotore nel novembre del 2013 e all’equilibrio del relativo PEF nell’ipotesi di escludere la tratta aggiuntiva.
    In data 27 febbraio 2015 il NARS emette il parere n. 2/2015 nel quale, tra l’altro, si riporta che l’esclusione dalla convenzione della tratta aggiuntiva avrebbe un impatto negativo sulla redditività del PEF.
    Il CIPE, con delibera n. 25 del 20 febbraio 2015, prende atto dell’aggiornamento delle informazioni circa le OGV relative agli interventi della Regione Campania di cui alla delibera n. 62/2011 e, in particolare, che l’intervento “Itinerario Caianello (A1) - Benevento: adeguamento a 4 corsie della SS 372 Telesina dal km 0+00 al km 60+900”, era - a differenza di quanto rilevato con la delibera n. 21/2014 - da considerare dotato di OGV assunte entro il termine del 30 giugno 2014.
    Con decreto interministeriale n. 82 del 4 marzo 2015 sono assegnati 90 Meuro per l’adeguamento della strada statale n. 372 “Telesina” a condizione che il soggetto aggiudicatore presenti alla STM gli elaborati progettuali idonei per la sottoposizione all’approvazione del CIPE.
    Il CIPE, con delibera n. 45 del 29 aprile 2015, rigetta, ai sensi dell’articolo 175, comma 4, del codice dei contratti pubblici, la proposta del promotore relativamente all’adeguamento a quattro corsie (dal Km 0 + 000 al Km 60 + 900) del collegamento stradale SS 372 "Caianello-Benevento" (Telesina). La proposta è valutata come giuridicamente non percorribile e finanziariamente non sostenibile. Il CIPE, inoltre, individua Anas SpA quale soggetto aggiudicatore dell'intervento e conferma l’assegnazione a favore della stessa delle risorse disponibili pari a 327,510 Meuro.
    Il CIPE, con delibera n. 63 del 6 agosto 2015, esprime parere favorevole in merito allo schema di Contratto di programma tra il MIT e Anas SpA relativo all’anno 2015 e al Piano pluriennale degli investimenti 2015-2019. L’opera “SS n. 372 Telesina - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900” è riportata negli allegati: A1”CdP 2015 - Ulteriori interventi finanziati nel 2015 con altre fonti”; B “Schema di piano pluriennale degli investimenti 2015-2019”; B1 “Schema di piano pluriennale degli investimenti 2015-2019 – Altre fonti”.
    L'articolo 9 del decreto legge n. 185 del 2015 ha modificato l'articolo 3 del decreto legge n. 133 del 2014 introducendo un comma 3-bis ai sensi del quale, ai fini della revoca dei finanziamenti, le condizioni di appaltabilità e di cantierabilità si realizzano quando i relativi adempimenti, previsti dai decreti interministeriali di cui al comma 2, sono compiuti entro il 31 dicembre dell'anno dell'effettiva disponibilità delle risorse necessarie ai fini rispettivamente corrispondenti.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, per l’opera Itinerario Caianello (A1)-Benevento, adeguamento a 4 corsie della SS 372 Telesina, dal km 0+000 al km 60+900, articolata in due lotti, risulta disponibile il progetto definitivo. 


    Dicembre 2016

    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, per il 2° lotto, dal km 0+000 al km 37+000, della SS 372 Telesina risulta prevista la pubblicazione del bando di gara per la redazione del progetto definitivo e del progetto esecutivo nel primo trimestre 2017.


    Maggio 2018

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2017, Appendice 2 – Interventi, tabella Interventi prioritari – strade e autostrade, è riportato l’intervento “SS.N.372 Telesina Benevento-Caianello” identificato dal codice 13 e articolata in due sub interventi: “Riqualificazione ed adeguamento a 4 corsie della SS.N.372 Telesina: 1° lotto da San Salvatore Telesino a Benevento” classificato “invariante”; “Progetto di fattibilità 2° lotto da Caianello (A1) a San Salvatore Telesino “, classificato “progetto di fattibilità” con obiettivo “identificazione della soluzione progettuale ottimale che risolva le criticità esistenti in continuità con il 1° lotto”.
    Il CIPE, con delibera n. 65 del 7 agosto 2017, approva lo schema di Contratto di programma 2016-2020 tra MIT e Anas SpA. Nell’allegato "A", Piano pluriennale degli investimenti 2016-2020, sono riportati gli interventi: “SS.N.372 TELESINA - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 2° lotto dal km 0+000 (A1 Caianello) al km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino)” identificato dal codice NA280, nelle sezioni A.1, contenente l’elenco degli interventi suddivisi tra quelli a valere sulle risorse annualmente corrisposte a titolo di corrispettivo, ai sensi dell’art. 1, comma 870, della Legge di Stabilità 2016, e quelli finanziati con contributo in conto impianti, e A.3, contenente le schede di valutazione degli interventi, comprensive delle schede di progetto; “SS.N.372 TELESINA - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 1° lotto dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 69+900 (svincolo di Benevento)” identificato dal codice NA279, nelle sezioni A.2, contenente l’elenco degli ulteriori interventi da attivare nel quinquennio 2016-2020, finanziati o da finanziare con fonti diverse da quelle del Contratto di Programma”, e A.3, contenente le schede di valutazione degli interventi, comprensive delle schede di progetto.
    Con decreto interministeriale MIT-MEF del 27 dicembre 2017, n. 588, è approvato il Contratto di Programma 2016–2020 tra il MIT e l’ANAS SpA, sottoscritto in data 21 dicembre 2017, che recepisce le prescrizioni indicate nella delibera CIPE n. 65 del 7 agosto 2017 di approvazione dello schema di contratto, che ha recepito, a sua volta, le osservazioni di cui al parere del NARS n. 3 del 4 agosto 2017.
    Il CIPE, con delibera n. 8 del 28 febbraio 2018, approva il progetto definitivo del 1° lotto della SS 372 “Telesina”. Tale delibera è stata ritirata e si intende definitivamente revocata ai sensi dell’art. 10, comma 2, del nuovo regolamento del CIPE, approvato con delibera n. 82 del 28 novembre 2018.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018, capitolo IV. Lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo IV. 3 Strade e autostrade, sono riportati: nella tabella Interventi prioritari invarianti – modalità: strade e autostrade, l’intervento “SS.N.372 Telesina Benevento-Caianello - Riqualificazione ed adeguamento a 4 corsie della SS.N.372 Telesina: 1° lotto da San Salvatore Telesino a Benevento” identificato dal codice 13.1 e con un costo di 441 milioni di euro; nella tabella Interventi prioritari da sottoporre a progetto di fattibilità, l’intervento “SS.N.372 Telesina Benevento-Caianello 2° lotto da Caianello (A1) a San Salvatore Telesino” identificato con il codice 13.2 con obiettivo della progettazione di fattibilità “Identificazione della soluzione progettuale ottimale che risolva le criticità esistenti, migliori la funzionalità e la sicurezza in continuità con il 1° lotto”.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, per il 1° lotto, dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (svincolo di Benevento), risulta approvato dal CIPE il progetto definitivo nella seduta del 28 febbraio 2018; per il 2° lotto, dal km 0+000 (A1 Caianello) al km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) risulta in fase di attivazione la progettazione definitiva mediante accordo quadro.


    Ottobre 2019

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2019, “capitolo III. Appendice: lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo III. 3 Strade e autostrade, figura 0.5 Interventi prioritari – Strade”, sono riportati i costi, le risorse disponibili e il fabbisogno residuo articolati per ambito geografico. Per gli interventi sulla rete stradale del sud, tra i quali rientra la “SS 372 Telesina Benevento-Caianello - 1° e 2° lotto”, si rileva un costo complessivo di 5.800,18 milioni, un ammontare di risorse disponibili di 5.092,84 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 707,34 milioni di euro.
    L’articolo  4, comma 1, del DL 32/2019, convertito con modificazioni dalla Legge 14 giugno 2019, n. 55, prevede l’individuazione, mediante decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, degli interventi infrastrutturali caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale, da una particolare difficoltà esecutiva o attuativa, da complessità delle procedure tecnico-amministrative ovvero che comportano un rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello nazionale, regionale o locale e la contestuale nomina di Commissari straordinari per la realizzazione degli interventi medesimi.
    Il CIPE, con delibera n. 36 del 24 luglio 2019, approva l’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2020, il quale prevede 36 miliardi di investimenti complessivi (inclusi i 2,9 miliardi della legge 145/2018 e i 3,2 miliardi di produzione residua di interventi in fase di attivazione e in corso di esecuzione), di cui 31,2 miliardi finanziati e 4,7 miliardi da finanziare. L’aggiornamento prevede risorse aggiuntive da allocare per circa 12,5 miliardi di euro e include un piano per la manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie per 2,7 miliardi di euro. Al 31 ottobre 2019 l’iter per l’approvazione dell’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2021 non risulta concluso. Riguardo ai contenuti, nella versione del documento inviato informalmente dal MIT nel mese di settembre 2019, nell’Allegato "A", Piano pluriennale degli investimenti 2016-2020, sono riportati gli interventi: “SS 372 Telesina - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 2° lotto dal km 0+000 (A1 Caianello) al km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino”, identificato dal codice NA280, nella sezione A.1, contenente l’elenco degli interventi suddivisi tra quelli a valere sulle risorse annualmente corrisposte a titolo di corrispettivo ai sensi dell’art. 1, comma 870, della Legge di Stabilità 2016, e quelli finanziati con contributo in conto impianti, con un costo di 326.937.879 euro da finanziare; “SS 372 Telesina - Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 1° lotto dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (svincolo di Benevento)”, identificato dal codice NA279, nella sezione A.2, contenente l’elenco degli ulteriori interventi da attivare nel quinquennio 2016-2020, finanziati o da finanziare con fonti aggiuntive diverse da quelle del Contratto di Programma, con un costo di 460.000.000 euro interamente finanziato.
    Il CIPE, con delibera n. 41 del 24 luglio 2019, approva il progetto definitivo “Itinerario Caianello (A1) - Benevento. Adeguamento a quattro corsie della SS 372 Telesina - Lotto 1: dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (svincolo di Benevento)” dal costo di 460 milioni interamente finanziato.
    Lo stesso giorno il CIPE riceve l’informativa DIPE sulla revoca, ai sensi dell’art. 10, comma 2 del nuovo regolamento del CIPE, approvato con delibera n. 82 del 28 novembre 2018, delle delibere ritirate dal controllo della Corte dei conti da oltre sei mesi e non ripresentate. Tra le delibere definitivamente revocate vi è la n. 8/2018 relativa all’approvazione del “Progetto definitivo – itinerario Caianello (A1) – Benevento. Adeguamento a 4 corsie della SS 372 Telesina” dal km 0,00 al km 60+900, lotto 1 (dal km37+000) svincolo S. Salvatore Telesino al km 60+900 Svincolo di Benevento)”.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2019, risulta il seguente stato di avanzamento:
    - 1° lotto - Progettazione esecutiva da avviare;
    - 2° lotto - Progettazione definitiva in avvio.


    Dicembre 2020

    In data 27 dicembre 2019 ANAS SpA pubblica sulla GUUE S 249 il bando di gara per l’affidamento, mediante appalto integrato, dei lavori di adeguamento a 4 corsie della SS 372 Telesina, dal km 0+000 al km 60+900, lotto 1: dal km 37+000 (Svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (Svincolo di Benevento).
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2020 - denominato “#italiaveloce - L’Italia resiliente progetta il futuro: nuove strategie per trasporti, logistica e infrastrutture” - Capitolo V. Il sistema integrato dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture: interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, paragrafo V.3 Le strade e le autostrade, tabella V.3.4: costo e finanziamenti disponibili per la realizzazione degli interventi prioritari - modalità strade e autostrade,  è inserito l’intervento “11 SS.N.372 Telesina Benevento-Caianello”,  con un costo di 786,94 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 460,00 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 326,94 milioni di euro. Lo stesso intervento è presente nella  tabella “V.3.5: interventi prioritari” articolato in due sub-interventi: “Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 1° lotto dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (svincolo di Benevento)” con un costo di 460,00 milioni di euro interamente finanziato; “Adeguamento a 4 corsie dal km 0+000 al km 60+900 – 2° lotto dal km 0+000 (A1 Caianello) al km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino)”, con un costo di 326,94 milioni di euro interamente da finanziare.
    L’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2020 è divenuto operativo in data 18 ottobre 2020 con la registrazione alla Corte dei Conti del decreto interministeriale MIT/MEF n. 399 del 17 settembre 2020.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2020, risulta il seguente stato di avanzamento per lotti:
    -        1° lotto - Gara aggiudicata a dicembre 2020;
    -        2° lotto - Programmato con appaltabilità prevista a gennaio 2022.


    Maggio 2022

    In data 24 dicembre 2020 ANAS dispone l’aggiudicazione dell’appalto integrato, per la progettazione esecutiva dei lavori di ammodernamento a quattro corsie della strada statale 372 “Telesina” - 1° lotto dal km 37,000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60,900 (svincolo di Benevento), in provincia di Benevento. L’8 gennaio 2021 il concorrente classificato terzo in graduatoria presenta ricorso al TAR Campania per l’annullamento dell’aggiudicazione.
    Il CIPESS, con delibera n. 3 del 29 aprile 2021, approva il Piano Sviluppo e Coesione a titolarità del MIMS, che eredita dal precedente Piano Operativo Infrastrutture FSC 2014-2020 la dotazione finanziaria, pari a 16.920,42 milioni di euro, e il modello di governance. Il Piano è articolato in quattro aree tematiche e dieci settori d’intervento. Nell’aggiornamento del Piano di aprile 2022, tra gli interventi dell’area tematica 7 “Trasporto e mobilità”, settore di intervento 7.01 “Trasporto stradale” è inserito l’intervento “Completamento 1° lotto della SS 372 Telesina” con un ammontare di risorse finanziarie FSC di 133,750 milioni di euro.
    Le competenti Commissioni di Senato e Camera, nelle sedute del 13 e del 15 luglio 2021, approvano pareri favorevoli, con osservazioni, sullo schema di DPCM recante l'individuazione di ulteriori interventi infrastrutturali da realizzare ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, e dei commissari straordinari individuati per ciascuna opera (Atto del Governo n. 262). Nell’elenco nuove opere commissariate ex art 4 DL 32/2019, tra le “Infrastrutture stradali, è inserito l’intervento “SS 372 "Telesina". Itinerario Caianello (A1)- Benevento: adeguamento a 4 corsie della SS 372 "Telesina" dal km 0+00 al km 60+900”, con un costo stimato di 468.591.864,86 euro e con 460.000.000,00 euro di finanziamenti disponibili. Il Commissario straordinario individuato è Eutimio Mucilli, dirigente ANAS.
    Il CIPESS, con delibera n. 44 del 27 luglio 2021, approva lo schema di aggiornamento 2020 del CdP 2016-2020 fra il MIMS e ANAS.
    Con DPCM del 5 agosto 2021 l’Ing Eutimio Mucilli, dirigente di ANAS SpA, è nominato, ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge 18 aprile, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, Commissario straordinario dell’intervento “SS 372 "Telesina". Itinerario Caianello (A1)- Benevento: adeguamento a 4 corsie della SS 372 Telesina" dal km 0+00 al km 60+900”.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2022, risulta il seguente stato di avanzamento per lotti:
    -        1° lotto - Gara aggiudicata a dicembre 2020;
    -        2° lotto - Progettazione definitiva in corso.


    COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
    Costo al 21 dicembre 2001
    0,000
    - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
    Previsione al 30 aprile 2004
    600,000
    - Fonte: ANAS Spa
    Previsione al 30 aprile 2005
    612,670
    - Fonte: Corte dei Conti
    Costo al 06 aprile 2006
    0,000
    - Fonte: Delibera CIPE 130/2006
    Previsione al 30 aprile 2007
    708,378
    - Fonte: Delibera CIPE 100/2006
    Costo al 30 giugno 2008
    0,000
    - Fonte: DPEF 2009-2013
    Previsione al 30 aprile 2009
    572,100
    - Fonte: ANAS Spa
    Previsione al 30 aprile 2010
    572,100
    - Fonte: DPEF 2010-2013
    Costo ad aprile 2011
    585,620
    - Fonte: DEF 2011
    Previsione al 30 aprile 2011
    585,620
    - Fonte: DEF 2011
    Costo al 30 giugno 2011
    588,640
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Previsione al 31 dicembre 2011
    588,640
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Costo al 01 giugno 2012
    588,640
    - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
    Previsione al 30 giugno 2012
    588,640
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Previsione al 30 settembre 2012
    588,640
    - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
    Costo al 01 dicembre 2012
    588,640
    - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
    Previsione al 30 giugno 2013
    588,640
    - Fonte: DEF 2013
    Costo al 01 settembre 2013
    588,640
    - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
    Previsione al 31 ottobre 2013
    588,640
    - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
    Costo al 01 aprile 2014
    588,640
    - Fonte: DEF 2014
    Previsione al 30 giugno 2014
    588,640
    - Fonte: DEF 2014
    Costo agosto 2014
    588,640
    - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
    Costo al 01 settembre 2014
    720,000
    - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
    Previsione al 31 dicembre 2014
    720,000
    - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
    Previsione al 31 marzo 2016
    658,270
    - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
    Previsione al 31 dicembre 2016
    658,270
    - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
    Previsione 31 maggio 2017
    658,270
    - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
    Costo al 26 aprile 2018
    441,000
    - Fonte: DEF 2018
    Previsione al 31 maggio 2018
    786,938
    - Fonte: Anas Spa; seduta CIPE 28/02/2018; Delibera CIPE 98/2017; CdP Anas 2016-2020
    Costo al 30 aprile 2019
    786,938
    - Fonte: DEF 2019
    Previsione al 31 ottobre 2019
    786,938
    - Fonte: Delibera CIPE 41/2019; Aggiornamento CdP Anas 2016-2020
    Costo al 06 luglio 2020
    786,938
    - Fonte: DEF 2020
    Previsione al 31 dicembre 2020
    786,938
    - Fonte: Delibera CIPE 41/2019; Aggiornamento CdP Anas 2016-2020
    Costo al 29 luglio 2021
    928,590
    - Fonte: Allegato Infrastrutture al DEF 2021
    Costo al 20 maggio 2022
    1.022,310
    - Fonte: Allegato Infrastrutture al DEF 2022
    Previsione al 31 maggio 2022
    1.022,310
    - Fonte: Allegato Infrastrutture al DEF 2022
    QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
    Risorse disponibili al 31 maggio 2022
    460,000

    Fondo "sblocca cantieri" (d)
    88,740
    Fonte: Decreto-legge 1 settembre 2014, n. 133
    Fondi Legge Obiettivo
    147,510
    Fonte: Delibera CIPE 45/2015
    FSC - Fondi Piano Nazionale per il Sud (c)
    90,000
    Fonte: Delibera CIPE 45/2015
    FSC 2014-2020 - PO Infrastrutture
    133,750
    Fonte: Delibera CIPE 98/2017

    Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
    562,310

    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione preliminare
    Conferenza servizi
    Non disponibile
    Note
    Trattandosi di un intervento da realizzarsi in finanza di progetto, l'aggiudicatario corrisponde al promotore individuato da ANAS S.p.A. in data 2/4/2008, e l'importo inserito per la progettazione corrisponde a quello indicato per la predisposizione della proposta. L'importo lavori indicato è comprensivo di € 16.200.000 per oneri di sicurezza
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione preliminare Esterno 479.700.000,00 12.900.000,00 12.900.000,00 NET ENGINEERING S.p.A. 30/07/2007 16/11/2007
    SS 372 Telesina - 1° Lotto dal km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino) al km 60+900 (svincolo di Benevento) (NA279)
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione esecutiva
    Conferenza servizi
    Non disponibile
    Note
    Progetto Definitivo approvato dal CIPE nella seduta del 28.02.2018.
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione definitiva Interno 4.000.000,00 247.345.000,00 03/08/2015
    Progettazione esecutiva

    AFFIDAMENTO LAVORI
    Soggetto aggiudicatore
    ANAS SpA
    Modalità di selezione
    Affidamento con bando
    Procedura
    Procedura ristretta
    Sistema di realizzazione
    Appalto integrato
    Criterio di aggiudicazione
    Offerta economicamente più vantaggiosa
    Fase progettuale a base di gara
    Tempi di esecuzione
    Progettazione
    Lavori
    Data bando
    27/12/2019
    CIG/CUI
    8141346341
    Data aggiudicazione
    Tipo aggiudicatario
    Nome
    Codice fiscale
    Data stipula contratto
    Quadro economico
    Importo a base di gara(1)
    Importo oneri per la sicurezza
    Importo complessivo a base di gara
    391.646.088,02
    Importo di aggiudicazione(2)
    Somme a disposizione
    Importo totale
    % Ribasso di aggiudicazione
    % Rialzo di aggiudicazione
    Note
    Aggiornamento 31 gennaio 2021 - Gara aggiudicata a dicembre 2020

    1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
    2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
    SS 372 Telesina - 2° Lotto dal km 0+000 (A1 Caianello) al km 37+000 (svincolo di San Salvatore Telesino)(NA280)
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione definitiva
    Conferenza servizi
    Non disponibile
    Note
    Il progetto preliminare è stato approvato con Delibera Cipe 100 nel 2006, il cui importo di investimento era pari a 326.937.878,66 € . La progettazione definitiva è in corso di definizione ed è stata attivata in data 10/05/202. Il progetto deve essere inviato al MITE per la verifica di ottemperanza, a seguito della quale sarà avviata la conferenza dei servizi da parte del commissario nominato, la stima del progetto sarà confermata a chiusura delle attività di progettazione .
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione preliminare Interno 252.336.448,60
    Progettazione definitiva Esterno RTI STE 10/05/2021 31/12/2022
    NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
    Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Campania del 31 ottobre 2002
    Delibera di Giunta Regione Campania n. 339 del 15 marzo 2006
    Delibera CIPE 100/2006 del 29 marzo 2006
    Accordo Preliminare Infrastrutture-Regione Campania QSN 2007-2013 del 28 febbraio 2007
    Avviso indicativo di selezione di proposte ANAS Spa del mese di giugno 2007
    Seduta CIPE del 31 luglio 2009
    62/2011 del 3 agosto 2011
    Decreto-Legge n. 69 del 21 giugno 2013
    Legge n. 98 del 9 agosto 2013
    Delibera CIPE 94/2013 del 17 dicembre 2013
    Delibera di Giunta Regione Campania n. 200 del 5 giugno 2014
    Delibera CIPE 21/2014 del 30 giugno 2014
    Decreto-Legge n. 133 del 1° settembre 2014
    Delibera di Giunta Regione Campania n. 473 del 21 ottobre 2014
    Legge n. 164 dell'11 novembre 2014
    Delibera di Giunta Regione Campania n. 650 del 15 dicembre 2014
    CIPE (Anagrafe delle revoche e delle riassegnazioni) del 31 dicembre 2014
    Delibera CIPE 25/2015 del 20 febbraio 2015
    Delibera CIPE 25 del 20 febbraio 2015
    Decreto Interministeriale n. 82 del 4 marzo 2015
    Delibera CIPE 45/2015 del 29 aprile 2015
    CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019 del 23 giugno 2015
    Delibera CIPE 63/2015 del 6 agosto 2015
    Decreto-Legge n. 185 del 25 novembre 2015
    Delibera CIPE 65/2017 del 7 agosto 2017
    Decreto interministeriale MIT-MEF n. 588 del 27 dicembre 2017
    Delibera CIPE 8/2018 (ritirata) del 28 febbraio 2018
    DL 32/2019 del 18 aprile 2019
    Aggiornamento CdP ANAS 2016-2021 del mese di luglio 2019
    Delibera CIPE 36/2019 del 24 luglio 2019
    Delibera CIPE 41/2019 del 24 luglio 2019
    Seduta CIPE - Informativa del 24 luglio 2019
    ANAS SpA - Bando di gara GU/S S249 del 27 dicembre 2019
    Decreto interministeriale MIT/MEF n. 399 del 17 settembre 2020
    Delibera CIPESS 3/2021 del 29 aprile 2021
    Atto del Governo n. 262 - Schema di DPCM recante l'individuazione di ulteriori interventi infrastrutturali sottoposti a commissariamento ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 del 16 giugno 2021
    Delibera CIPESS 44/2021 del 27 luglio 2021
    DPCM del 5 agosto 2021