SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Strade e autostrade

STRADE E AUTOSTRADE / Collegamento tra l'A4 Venezia - Trieste e il sistema turistico del litorale veneto nelle tratte Meolo - Jesolo e Alvisopoli - Bibione / Collegamento tra l'A4 Venezia - Trieste e il sistema turistico del litorale veneto - Tratta Meolo-Jesolo - Via del Mare: A4 - Jesolo e litorali

SCHEDA N. 190

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
  • H41B09001160005
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Strade e autostrade

Soggetto titolare

Regione Veneto

Descrizione

L'intervento consiste nella realizzazione di una bretella di collegamento tra il casello di Meolo sulla A4 Milano-Trieste, in fase di realizzazione, e la rotatoria «Frova», a nord-ovest dell’abitato di Jesolo. Tale asse stradale ha uno sviluppo complessivo di circa 19 km, di cui circa 11 km di adeguamento della viabilità esistente, 6,5 km di viabilità in nuova sede, e 1,5 km di affiancamento alla viabilità esistente, e interessa il territorio di 2 Province e 5 Comuni: Roncade in provincia di Treviso Meolo, Musile di Piave, San Donà di Piave e Jesolo in provincia di Venezia. Con l’opera si intende: facilitare la connessione tra Autostrada A4 «Venezia-Trieste» e le località di Jesolo e Cavallino; separare i flussi di traffico locale-urbano ed esterno extraurbano, introducendo gerarchie nel sistema viario; eliminare il traffico di attraversamento delle aeree maggiormente urbanizzate. L’opera sarà soggetta a pedaggio e i cinque accessi a pagamento sono previsti nelle seguenti località: Meolo; Rotatoria sulla S.S.14; Rotatoria sulla S.P. 47 a Caposile; Santa Maria di Piave (accesso solo in direzione Jesolo); Cà Nani (in sola entrata per chi proviene dalla S.R. 43 in direzione di Jesolo).

Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

56/2012
20/2014 (ricusata dalla CC)
43/2019
24/2020
78/2020

Dati storici

2005

La Giunta Regionale del Veneto, con delibera n. 1671 del 5 luglio, adotta il 2° Piano Regionale Trasporti (P.R.T.), in cui l’opera è prevista come "Nuovo asse a servizio delle aree turistiche", ad integrazione alla rete viaria principale.


2007

L’opera "Sistema di collegamento tra A4 VE-TS e le spiagge di Bibione, Carole, Cavallino, Treporti, Eraclea” è inserita al n. 314 nel Piano Triennale di interventi per l'adeguamento della rete viaria - triennio 2006-2008, approvato con deliberazione del Consiglio regionale del Veneto n. 10 del 21 febbraio 2007.
In data 2 aprile, le Società "Adria Infrastrutture SpA", " Strade del Mare SpA" e il Consorzio "Via del Mare",  in qualità di proponenti, presentano congiuntamente alla Regione del Veneto una proposta in regime di finanza di progetto ai sensi dell'art. 153 del D.Lgs n. 163/2006 e degli artt. 10 e segg. della L.R. n. 15/2002, per la progettazione, costruzione ed esercizio della Superstrada a pedaggio denominata "Via del Mare: collegamento A4 - Jesolo e litorali".


2009

La Giunta regionale del Veneto pubblica l’avviso per consentire la presentazione di ulteriori proposte e, dopo la ricezione di altre tre proposte nei termini previsti, con DGR n. 988 del 21 aprile, dichiara di pubblico interesse la proposta di finanza di progetto pervenuta dalle società promotrici.
A dicembre viene attivata la procedura di richiesta di pronuncia di compatibilità ambientale, ai sensi dell’art. 183 del D.Lgs n. 163/2006.


2010

Le Società depositano il SIA ed il progetto preliminare in data 7 gennaio e pubblicano l'avviso su 2 quotidiani.
Nello stesso mese il progetto viene presentato al pubblico nei Comuni di Roncade, Meolo, Musile di Piave, San Donà di Piave e Jesolo.
La Commissione regionale VIA, in data 17 marzo, esprime il parere favorevole n. 283.
La Giunta regionale, con deliberazione n. 1011 del 23 marzo, prende atto del parere favorevole della Commissione regionale VIA e trasmette il provvedimento al MATTM.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "P) A4 Venezia - Trieste e il sistema turistico dei litorale Veneto: collegamenti con le tratte Meolo Jesolo e Alvisopoli" è riportata, come «nuovo inserimento», nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviarela entro il 2013 ”.
Nella seduta del 4 novembre  Conferenza unificata Stato-Regioni sancisce l’accordo sull’Allegato Infrastrutture
Il CIPE, con delibera n. 81 del 18 novembre, formula parere favorevole all’ampliamento del PIS, come riportato nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013.
In data 16 dicembre il MATTM esprime, ai fini della VIA, il parere n. 611 positivo e con prescrizioni.


2011

Il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, con nota n. 8461 dell’11 marzo 2011, trasmette al MIT il parere favorevole.
Nell'Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l'opera è riportata nella tabella:" 1:Programma infrastrutture strategiche-Aggiornamento aprile 2011" e nella tabella:"2:Quadro programmatico prioritario 2011-2013- Programma nazionale di riforma".
Nell’Intesa Generale Quadro Regione Veneto del 16 giugno il “Collegamento tra la A4 ed il sistema turistico del litorale veneto” (solo per procedure) è inserito tra le opere di interesse regionale per le quali concorre l’interesse nazionale.
Il 4 luglio Regione Veneto ed ANAS firmano un Protocollo d’intesa per l’utilizzo di parte del sedime della SS 14, nel tratto della variante di San Donà di Piave.
Con delibera della Giunta regionale del 5 luglio, sentiti i Sindaci interessati, si esprime parere favorevole alla localizzazione urbanistica.
Il MIBAC, in data 26 luglio, esprime parere favorevole.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.


Settembre 2012

L'opera "(P) A4 Venezia - Trieste e il sistema turistico dei litorale Veneto" è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Il CIPE, con delibera n. 56 del 30 aprile, approva il progetto preliminare del collegamento autostradale “Via del Mare: A4 - Jesolo e litorali”, per un importo di 200,8 Meuro interamente finanziati con fondi privati tramite finanza di progetto.
L'opera "(P) A4 Venezia - Trieste e il sistema turistico dei litorale Veneto" è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, risulta approvato dal CIPE  il progetto preliminare.


Dicembre 2012

In data 31 ottobre 2012 la Regione del Veneto è informata che le Società "Adria Infrastrutture SpA", "Strade del Mare SpA" e Consorzio "Via del Mare" hanno appositamente costituito la società "La strada del mare Srl" quale soggetto promotore unico. 
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture ad DEF 2012.


Giugno 2013

L'opera non è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013.


Ottobre 2013

La Regione del Veneto pubblica il bando di gara sulla GUUE del 19 luglio 2013. Entro il termine previsto nel bando di gara sono pervenute tre istanze di ammissione da parte del Consorzio Stabile SIS Società consortile per azioni, della Società TOTO SpA Costruzioni Generali e del costituendo raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) di tipo misto tra la ditta Impregilo SpA (mandataria) e la ditta Salini SpA (mandante), nonché il plico del promotore "La Strada del Mare Srl". 
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1B - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in istruttoria.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta pubblicato in data 19/07/2013 il bando di gara per l’affidamento della concessione di costruzione e gestione ai sensi dell’art. 153 comma 15 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..


Giugno 2014

In data 12 marzo 2014 sono trasmesse le lettere di invito a formulare offerta prevedendo come termine per la presentazione delle offerte le ore 12:00 del giorno 12 giugno 2014. Entro il suddetto termine sono pervenuti due plichi, da parte del promotore "La Strada del Mare Srl" e del Consorzio Stabile SIS Società consortile per azioni.
Il CIPE, con delibera n. 20 del 18 aprile 2014, esprime parere favorevole, con prescrizioni, sullo schema di convenzione e sul piano economico finanziario concernente il Collegamento autostradale “Via del Mare: A4 - Jesolo e litorali”. Tale delibera è stata ricusata dalla Corte dei Conti con delibera n. 33 del 16 dicembre 2014.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-5 Opere Comprehensive; Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Regione Veneto, con DGR n. 1077 del 24 giugno 2014, prende atto dell'impossibilità di procedere alla nomina della Commissione giudicatrice, ai sensi dell'art. 84 del D.Lgs. 163/2006, della procedura di gara di concessione per la progettazione, definitiva ed esecutiva, costruzione e gestione della Superstrada a pedaggio denominata "Via del Mare: collegamento A4 - Jesolo e litorali", entro il giorno 26.6.2014, fissato nelle lettere di invito per la prima seduta pubblica mancando la designazione da parte di ANAS Spa del proprio rappresentate.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.
Con Decreto del Direttore dell'Area Infrastrutture n. 03/71.00 del 4 dicembre 2014, è nominata la commissione di gara per la valutazione delle offerte pervenute.
La Corte dei Conti, con delibera n. 33 del 16 dicembre 2014, ricusa il visto alla delibera CIPE n. 20 del 18 aprile 2014 per l’assenza di un atto endoprocedimentale, quale l’accordo - che, ai sensi dell’art. 3, comma 4, della legge regionale n. 15/2002 - deve intercorrere tra Regione Veneto e MIT, a nulla valendo l’inserimento dell’opera da realizzazione nel PIS, previsto dall’art. 1, comma 1 della legge n. 443/2001 ed allegato al DEF, attesa la diversa natura dell’accordo richiesto dalla legge rispetto alla decisione politica di comprendere l’intervento nel PIS.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risulta in corso la gara per l’individuazione del concessionario.


Marzo 2016

La Regione del Veneto, con DGR n. 89 del 27 gennaio 2015, sospende la procedura di gara per la progettazione, definitiva ed esecutiva, costruzione e gestione della Superstrada a pedaggio denominata "Via del Mare: collegamento A4 - Jesolo e litorali", in quanto la commissione di gara non ha avviato i lavori e risultava in corso un'indagine della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia in merito all'intervento. Avverso tale provvedimento ha proposto ricorso avanti il TAR Veneto il promotore La Strada del Mare Srl. Tale ricorso è stato definito con sentenza n. 566 del 15 giugno 2017.
La Regione del Veneto, con DGR n. 159 del 13 febbraio 2015, approva l'elenco aggiornato delle opere infrastrutturali ritenute strategiche ed indifferibili per la Regione del Veneto da proporre al MIT per l'inserimento nel prossimo DEF - XII° Allegato infrastrutture. In particolare nell’allegato 1 sono riportati gli "interventi da confermare", nell’allegato 2 gli "interventi da inserire” e nell’allegato 3 gli "interventi da stralciare". L’opera “Collegamento A4 Jesolo e litorali (P)” è inserita nell’allegato 1.
La legge regionale 6 agosto 2015, n. 15, prevede alcune disposizioni di modifica della legge regionale 27/2003, la legge regionale in materia dei lavori pubblici di interesse regionale, e della legge regionale 15/2002, che disciplina la realizzazione di infrastrutture di trasporto, per la progettazione, realizzazione e gestione di autostrade e strade a pedaggio regionali anche tramite l'istituto della finanza di progetto. In particolare, l'articolo 4 detta una norma transitoria che introduce una procedura di revisione per le iniziative in regime di project financing, il cui bando sia già stato pubblicato alla data di entrata in vigore della legge, ma che non siano giunte alla fase della contrattualizzazione, da avviarsi entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge regionale 15/2015.
La Regione del Veneto, con DGR n. 1504 del 29 ottobre 2015, individua gli interventi infrastrutturali per la mobilità relativi a progettazione, realizzazione e gestione di autostrade e strade a pedaggio regionali promossi dalla Regione secondo le previsioni della L.R. 9 agosto 2002, n.15, per i quali avviare, in via prioritaria, la procedura di revisione prevista dall'art. 4 legge regionale 6 agosto 2015, n. 15. Gli interventi da sottoporre alla verifica ex art. 4 della L.R. 15/2015, scelti tra quelli con procedura di gara europea di concessione avviata, ma non ancora giunti alla stipula del relativo contratto di concessione, sono: l’Autostrada Regionale Medio Padana Veneta Nogara (VR) - Mare Adriatico e collegamento con la A22 "del Brennero"», giunta alla fase di aggiudicazione della concessione; la Superstrada a pedaggio «Via del mare: collegamento A4-Jesolo e litorali, giunta alla fase di valutazione delle offerte.
La Regione del Veneto, con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 95 del 11 dicembre 2015 approva il Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) 2016-2018. Nel documento, tra gli obiettivi di cui al punto “10.05.01 Potenziare l’assetto della rete stradale prioritaria” si riporta che al fine di potenziare la rete stradale prioritaria, previa verifica ai sensi della LR 15/2015 in relazione al permanere del pubblico interesse e della sostenibilità economico-finanziaria, per “la Superstrada a pedaggio Via del Mare: collegamento A4 Jesolo e litorali” proseguiranno le fasi conclusive della procedura di gara per l’affidamento della concessione, cui seguirà, subordinatamente alla stipula della convenzione di concessione, l’avvio della redazione della progettazione definitiva ed esecutiva, con il relativo coordinamento degli Enti territoriali interessati.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta in corso la procedura di cui all'articolo 4 della legge regionale n. 15/2015. 


Dicembre 2016

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente.


Maggio 2018

In data 15 giugno 2017, con sentenza n. 566, è definito il ricorso avanti il TAR Veneto del promotore La Strada del Mare Srl.
La Regione del Veneto, con DGR n. 1183 del 07 agosto 2018, riavvia il procedimento relativo alla gara di concessione per la progettazione, definitiva ed esecutiva, costruzione e gestione della Superstrada a pedaggio denominata “Via del Mare: collegamento A4–Jesolo e litorali” e conferma la disponibilità ad adeguare la bozza di convenzione alle richieste del MIT, ai fini del superamento delle osservazioni a suo tempo formulate dalla Corte dei Conti, che aveva ricusato il visto alla delibera CIPE 20/2014.


Ottobre 2019

La Giunta Regionale del Veneto, con deliberazione n. 1041 del 12 luglio 2019, conferma, ai fini della presentazione dell'istanza per la reiterazione del vincolo preordinato all'esproprio di cui alla delibera CIPE n. 56 del 30 aprile 2012, il permanere del pubblico interesse a proseguire nell'iter procedurale per la realizzazione dell'intervento denominato "Via del Mare: collegamento A4 - Jesolo e litorali", fatti salvi gli esiti della procedura di revisione di cui all'art. 4 della legge regionale 15/2015, e il parere favorevole sulla localizzazione dell'opera.
Il CIPE, con delibera n. 43 del 24 luglio 2019 , approva la reiterazione, per ulteriori 7 anni, del vincolo preordinato all’esproprio per la “Via del Mare: collegamento A4-Jesolo e litorali”.


Dicembre 2020

Il CIPE, con delibera n. 24 del 25 giugno 2020, approva, con raccomandazioni, lo schema di convenzione della proposta di project financing.
Il CIPE, con delibera n. 78 del 15 dicembre 2020, rettifica il CUP indicato nella delibera 24/2020.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2020, risulta tuttora in corso la procedura di gara, a conclusione della quale seguirà la procedura di revisione e verifica di sostenibilità economico-finanziaria, prevista per le iniziative in regime di project financing, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 6 agosto 2015, n. 15.


Maggio 2022

Con deliberazione n. 473 dell’8 giugno 2021 la Giunta Regionale approva, con raccomandazioni, lo schema di Convenzione dell'intervento denominato "Via del Mare: Collegamento A4-Jesolo e litorali e incarica il Direttore dell'Area Infrastrutture, Trasporti, Lavori pubblici e Demanio di nominare la commissione di gara al fine di proseguire con l'iter di Project Financing, per la valutazione della sostenibilità economico finanziaria delle offerte presentate, per pervenire all'eventuale aggiudicazione della concessione.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo ad aprile 2011
0,000
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
190,000
- Fonte: Regione Veneto
Costo al 30 giugno 2011
0,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
190,000
- Fonte: IGQ Regione Veneto
Costo al 01 giugno 2012
0,000
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
200,700
- Fonte: Seduta CIPE del 30 aprile 2012
Previsione al 30 settembre 2012
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Costo al 01 dicembre 2012
200,750
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Costo al 01 settembre 2013
200,750
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Costo al 01 aprile 2014
200,750
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Costo agosto 2014
200,750
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
200,750
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 marzo 2016
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 dicembre 2016
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione 31 maggio 2017
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 maggio 2018
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 ottobre 2019
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 dicembre 2020
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
Previsione al 31 maggio 2022
200,752
- Fonte: Delibera CIPE 56/2012
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 maggio 2022
200,752

Fondi Privati
200,752
Fonte: Delibera CIPE 56/2012

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
0,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione preliminare
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
L’intervento è previsto tramite l’istituto della finanza di progetto, pertanto il progetto preliminare è stato redatto dal Promotore. Il progetto preliminare dell'opera è stato approvato dal CIPE nella seduta del 30.04.2012 con delibera n. 56 pubblicata sulla G.U.R.I. n. 193 del 20.8.2012. A seguito di tale pubblicazione si è provveduto ad apportare i seguenti aggiornamenti: 1) è stato inserito l’importo lavori approvato dal CIPE, relativo all’aggiornamento agli attuali valori monetari del Piano Economico Finanziario come richiesto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in sede di istruttoria e trasmesso allo stesso con nota prot. 18207 del 23.4.2012. L’importo inserito si riferisce ai soli lavori, esclusi oneri per la sicurezza, progettazione, direzione lavori e somme in amministrazione. Il costo complessivo di costruzione dell'opera ammonta a € 200.751.772,00 ed è totalmente coperto dal capitale privato; 2) La data di fine progettazione, precedentemente riferita alla Delibera di Giunta Regionale n. 988 del 21.4.2009 con la quale è stato dichiarato il pubblico interesse dell'opera, è stata aggiornata con la data della suddetta Delibera CIPE n. 56/2012. Con nota in data 31 ottobre 2012 è stato comunicato che le Società “Adria Infrastrutture S.p.A.”, “Strade del Mare S.p.A.” e il Consorzio “Via del Mare” hanno appositamente costituito la Società “La Strada del Mare S.r.l.”, sede legale in Venezia, V.le Ancona 26, C.F. P.IVA 04136810274, R.E.A. VE - 368643, quale soggetto promotore unico nella procedura di cui all’oggetto, allegando copia autentica dell’atto costitutivo rogato dal Notaio dott. Giorgio Gottardo di Padova in data 8 ottobre 2012, con repertorio n. 53.834.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione preliminare Esterno 145.844.122,00 145.844.122,00 145.844.122,00 Adria Infrastrutture Spa, Strada del Mare Spa e Consorzio Via del Mare 30/09/2006 30/04/2012

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Regione Veneto
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura ristretta
Sistema di realizzazione
Finanza di progetto (ex art. 153 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.) - Procedimento a doppia gara - Fase I
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Preliminare
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
19/07/2013
CIG/CUI
493301980D
Data aggiudicazione
Tipo aggiudicatario
Nome
Codice fiscale
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
198.554.767,00
Importo oneri per la sicurezza
2.197.005,00
Importo complessivo a base di gara
200.751.772,00
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
198.554.767,00
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Con D.G.R. n. 1041 del 12.07.2019, la Giunta Regionale, ai fini della reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio, ha confermato il permanere del pubblico interesse sull’opera in argomento. Il CIPE, con successiva delibera n. 43 del 24.07.2019 (pubblicata, in GURI in data 04.01.2020) ha approvato, per ulteriori 7 anni, la reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio, ai sensi dell’art. 165, comma 7 bis, del D.Lgs n. 163/2006. Al fine del prosieguo dell’iter in sede CIPE di superamento della ricusazione del visto di cui alla citata delibera CIPE 20/14, con D.G.R. n. 1041 del 12.07.2019 la Giunta Regionale ha approvato lo schema di Protocollo d’Intesa, sottoscritto poi tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (M.I.T.), ANAS S.p.A. e Regione del Veneto, per la connessione funzionale con l’autostrada A4 “Venezia – Trieste”, a modifica ed integrazione delle determinazioni già assunte con il protocollo d’intesa sottoscritto tra Regione del Veneto ed ANAS S.p.A. nel luglio 2011 per l’utilizzo di un tratto della S.S. 14 “della Venezia Giulia”, Variante 1° lotto finalizzato anche disciplinare la corresponsione, in proporzione all’estesa chilometrica di competenza, dei proventi disciplinati dall’art. 7 della L.R. n. 15/2002, con riferimento ai tratti in sovrapposizione con la S.S. 14 stessa. Facendo seguito alle precedenti note regionali, con le quali veniva chiesto al M.I.T. di attivarsi al fine di portare all’esame del CIPE lo “Schema di Convenzione” relativo al progetto in esame, con nota prot. n. 99281 del 02.03.2020 la Regione del Veneto ha provveduto, tra l’altro, a trasmettere al MIT lo “schema di Convenzione” aggiornato ed adeguato alle prescrizioni contenute nel parere NARS n. 1 del 28.03.2014, ai rilievi della Corte dei Conti in merito alla delibera CIPE n. 20/2014 (espunto l’art. 8.2., lettera b) “proroga della concessione”) ed alla normativa sopravvenuta, con i relativi allegati A-B-C-D-E-F allo “Schema di Convenzione”, già pubblicati in sede di gara, e i “nuovi allegati” G (“Indicatori di qualità”) ed H (“Disciplinare per l’applicazione di sanzioni e penali”), derivanti dall’adeguamento al parere NARS sopraccitato. Da ultimo, con delibera n. 24 del 25.06.2020 ad oggetto "Programma delle infrastrutture strategiche (legge n. 443/2001). Via del Mare: collegamento A4 - Jesolo e litorali. Parere sullo schema di convenzione della proposta di project financing", pubblicata nella GURI serie generale n. 292 del 24.11.2020, il CIPE ha valutato favorevolmente con raccomandazioni, il nuovo “schema di convenzione”, facendo proprie le osservazioni formulate dal NARS con parere n. 3 del 17 giugno 2020, che richiama quanto indicato dallo stesso Nucleo nel parere n. 1 del 2014, dando atto che la Regione ha dichiarato di aver tenuto conto, nella proposta di nuovo schema di convenzione, di tali pareri. E’ tuttora in corso, quindi, la procedura di gara, a conclusione della quale seguirà la procedura di revisione e verifica di sostenibilità economico-finanziaria, prevista per le iniziative in regime di project financing, ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 6 agosto 2015, n. 15.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Delibera di Giunta Regione Veneto n.1671 del 5 luglio 2005
Deliberazione del Consiglio Regionale del Veneto n. 10 del 21 febbraio 2007
Delibera di Giunta Regione Veneto n. 988 del 21 aprile 2009
Parere Commissione Regionale V.I.A. n. 283. del 17 marzo 2010
Delibera di Giunta Regione Veneto n. 1011 del 23 marzo 2010
Intesa Generale Quadro Regione Veneto del 16 giugno 2011
Delibera CIPE 56/2012 del 30 aprile 2012
Delibera CIPE 20/2014 del 18 aprile 2014
Delibera Regione del Veneto n. 1077 del 24 giugno 2014
Delibera Corte dei Conti n. 33 del 16 dicembre 2014
Delibera Regione del Veneto n. 89 del 27 gennaio 2015
Delibera Regione del Veneto n. 159 del 13 febbraio 2015
Legge regionale n. 15 del 6 agosto 2015
Delibera Regione del Veneto n. 1504 del 29 ottobre 2015
Delibera del Consiglio Regionale del Veneto n. 95 dell'11 dicembre 2015
TAR Veneto - Sentenza n. 566 del 15 giugno 2017
Delibera Regione del Veneto n. 1183 del 7 agosto 2018
Delibera Regione del Veneto n. 1041 del 12 luglio 2019
Delibera CIPE 43/2019 del 24 luglio 2019
Delibera CIPE 24/2020 del 25 giugno 2020
Delibera CIPE 78/2020 del 15 dicembre 2020
Regione Veneto - Deliberazione n. 473 dell'8 giugno 2021