SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Porti e interporti

PORTI E INTERPORTI / Porto di Palermo / Porto di Palermo - Rilancio del polo della cantieristica navale nel porto di Palermo e interfaccia Porto-Città

SCHEDA N. 246

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
    SISTEMA INFRASTRUTTURALE

    Porti e interporti

    Soggetto titolare

    Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale

    Descrizione

    Espletamento delle attività di programmazione, progettazione, affidamento ed esecuzione dei lavori, da attuare per fasi funzionali fino al collaudo, per la realizzazione del completamento e la messa in sicurezza del Bacino da 150TPL nel Porto di Palermo al fine di garantire funzionalità al bacino di carenaggio e la sicurezza delle operazioni di varo. E’ altresì prevista la realizzazione dell’interfaccia porto-città al fine di ridurre la separazione visiva e fisica della città dal suo waterfront. In particolare sono previsti i seguenti interventi: - completamento bacino di carenaggio da 150.000 tpl - II lotto funzionale; - completamento della messa in sicurezza del bacino di carenaggio 150.000 tpl - I lotto funzionale; - lavori di sistemazione e riqualificazione dell'interfaccia del porto di Palermo con la città.

    Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

    Dati storici

    2019

    L’articolo  4, comma 1, del DL 32/2019, convertito con modificazioni dalla Legge 14 giugno 2019, n. 55, prevede l’individuazione, mediante decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, degli interventi infrastrutturali caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale, da una particolare difficoltà esecutiva o attuativa, da complessità delle procedure tecnico-amministrative ovvero che comportano un rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello nazionale, regionale o locale e la contestuale nomina di Commissari straordinari per la realizzazione degli interventi medesimi.


    2020

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2020 - denominato “#italiaveloce - L’Italia resiliente progetta il futuro: nuove strategie per trasporti, logistica e infrastrutture” - Capitolo V. Il sistema integrato dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture: interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, paragrafo V.6 I porti, Tabella V.6.1: Interventi prioritari sono inseriti gli interventi: “8 Attività industriali nei porti - Palermo - completamento bacino di carenaggio da 150.000 tpl - II lotto funzionale”, con un costo di 81 milioni interamente da finanziare; “8 Attività industriali nei porti - Palermo - Completamento della messa in sicurezza del bacino di carenaggio 150.000 tpl - I lotto funzionale”, con un costo di 38,70 milioni interamente  finanziato.


    Maggio 2022

    Le competenti Commissioni di Camera e Senato, nelle sedute dell’11 marzo 2021, approvano pareri favorevoli, con condizioni e osservazioni, sullo schema di DPCM recante l'individuazione degli interventi infrastrutturali ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 (Atto del Governo n. 241). Nell’elenco 1 delle opere ex art. 4, DL 32/2019, tra i porti, è inserito l’intervento “Palermo – Rilancio del polo della cantieristica navale nel porto di Palermo e interfaccia Porto-Città”, con un costo stimato di 155 milioni. Il Commissario straordinario individuato e indicato nell’elenco 2 è Pasqualino Monti, Presidente ADSP Mare di Sicilia Occidentale.
    Con DPCM del 16 aprile 2021, il dott. Pasqualino Monti, Presidente ADSP Mare di Sicilia Occidentale, è nominato, ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge 18 aprile, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, Commissario straordinario dell’intervento “Palermo – Rilancio del polo della cantieristica navale nel porto di Palermo e interfaccia Porto-Città”.
    Il CIPESS, con delibera n. 3 del 29 aprile 2021, approva il Piano Sviluppo e Coesione a titolarità del MIMS, che eredita dal precedente Piano Operativo Infrastrutture FSC 2014-2020 la dotazione finanziaria, pari a 16.920,42 milioni di euro, e il modello di governance. Il Piano è articolato in quattro aree tematiche e dieci settori d’intervento. Nell’aggiornamento del Piano di aprile 2022, tra gli interventi dell’area tematica 7 “Trasporti e mobilità”, settore di intervento 7.03 “Trasporto marittimo” è inserito l’intervento “Interventi per la messa in sicurezza del porto di Palermo - Lavori di completamento per la messa in sicurezza del Bacino da 150.000 TPL” con un ammontare di risorse finanziarie FSC di 39 milioni di euro.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2021 - denominato “Dieci anni per trasformare l’Italia – Strategie per infrastrutture, mobilità e logistica sostenibili e resilienti – Per il benessere delle persone e la competitività delle imprese, nel rispetto dell’ambiente” - Appendice: dettaglio degli interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, parte A.1 Le Porti, Tabella A.3.1 Programmi e interventi prioritari sono inseriti gli interventi: “9 Attività industriali nei porti - Palermo - completamento bacino di carenaggio da 150.000 tpl - II lotto funzionale”, con un costo di 81 milioni interamente finanziato con risorse di cui al DM n. 353/2021 “Decreto porti”; “9 Attività industriali nei porti - Palermo - Completamento della messa in sicurezza del bacino di carenaggio 150.000 tpl - I lotto funzionale”, con un costo di 39 milioni interamente  finanziato.
    Il 9 marzo 2022 il Commissario straordinario pubblica l’avviso di manifestazione d'interesse per individuare gli operatori economici da invitare alla procedura negoziata, senza bando - ai sensi dell’articolo 63, co. 2 lett. c) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, secondo quanto previsto dal “Piano Procedurale” approvato con proprio Decreto n. 1 del 28/10/2021 – per l’affidamento dell’appalto integrato per la redazione del progetto definitivo ed esecutivo e la realizzazione dei lavori del primo stralcio funzionale dell'intervento denominato "Porto di Palermo - Rilancio del polo della cantieristica navale nel porto di Palermo - Completamento bacino di carenaggio 150.000 tpl - Secondo lotto funzionale. 1° stralcio funzionale. L'importo complessivamente stimato dell’appalto integrato è di 75.200.000,00 euro.
    Il 4 marzo 2022 il Commissario straordinario pubblica l’avviso di manifestazione d'interesse per individuare gli operatori economici da invitare alla procedura negoziata, senza bando - ai sensi dell’articolo 63, co. 2 lett. c) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, secondo quanto previsto dal “Piano Procedurale” approvato con proprio Decreto n. 1 del 28/10/2021 – per l’affidamento dei lavori relativi al progetto “Porto di Palermo - Lavori di sistemazione e riqualificazione delle aree di interfaccia del Porto di Palermo con la Città”. L'importo complessivamente stimato dell’appalto integrato è di 31.886.294,50,euro.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2022 - denominato “Dieci anni per trasformare l’Italia – Strategie per infrastrutture, mobilità e logistica sostenibili e resilienti – Per il benessere delle persone e la competitività delle imprese, nel rispetto dell’ambiente” – capitolo III. Gli interventi e i programmi prioritari per lo sviluppo del paese, punto 4 I porti, Tabella III.4.1 Programmi Prioritari - Modalità: Porti sono inseriti gli interventi: “9 Attività industriali nei porti - Palermo - completamento bacino di carenaggio da 150.000 tpl - II lotto funzionale”, con un costo di 81 milioni interamente finanziato con risorse di cui al DM n. 353/2021 “Decreto porti”; “9 Attività industriali nei porti - Palermo - Completamento della messa in sicurezza del bacino di carenaggio 150.000 tpl - I lotto funzionale”, con un costo di 39 milioni interamente  finanziato.


    COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
    Previsione al 31 dicembre 2020
    154,700
    - Fonte: Commissario Straordinario
    Costo al 29 luglio 2021
    155,000
    - Fonte: Allegato Infrastrutture al DEF 2021
    Costo al 20 maggio 2022
    120,000
    - Fonte: Allegato Infrastrutture al DEF 2022
    Previsione al 31 maggio 2022
    155,584
    - Fonte: Commissario Straordinario
    QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
    Risorse disponibili al 31 maggio 2022
    155,584

    Fondo infrastrutture 2020
    81,000
    Fonte: DM 353-2020 Decreto Porti
    FSC 2014-2020 - PO Infrastrutture
    39,000
    Fonte: MIMS - PO Infrastrutture - Aggiornamento dicembre 2021
    Fondo PAC di PON Infrastrutture e Reti 2014-2020
    35,584
    Fonte: Decreto del Commissario Straordinario n. 2

    Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
    0,000

    NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
    DL 32/2019 del 18 aprile 2019
    Atto del Governo n. 241 - Schema di DPCM recante l'individuazione degli interventi infrastrutturali ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 del 20 gennaio 2021
    DPCM del 16 aprile 2021
    Delibera CIPESS 3/2021 del 29 aprile 2021