SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Edilizia pubblica

EDILIZIA PUBBLICA / Presidi di pubblica sicurezza / Parco della Giustizia di Bari

SCHEDA N. 283

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
  • G95J20000220001
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Edilizia pubblica

Soggetto titolare

Agenzia del Demanio – Direzione Regionale Puglia e Basilicata

Descrizione

Espletamento delle attività di programmazione, progettazione, affidamento ed esecuzione dei lavori, da attuare per fasi funzionali fino al collaudo, per la realizzazione dell’intervento “Parco della Giustizia di Bari”. Il progetto prevede la realizzazione del “Polo della giustizia di Bari” presso l’area occupata dalle caserme dismesse “Capozzi” e “Milano” allo scopo di unificare gli uffici giudiziari di Bari, attualmente dislocati in più sedi, non più idonee, sul territorio comunale, realizzando così la razionalizzazione degli spazi e delle risorse economiche. Il Parco della Giustizia insisterà su una superficie di circa 140.000mq e comprenderà 52.760 mq di superfici per la sezione civile e 37.524 mq per la sezione penale oltre 36.114 mq di parcheggi.

Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

1/2022

Dati storici

2019

L’articolo  4, comma 1, del DL 32/2019, convertito con modificazioni dalla Legge 14 giugno 2019, n. 55, prevede l’individuazione, mediante decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, degli interventi infrastrutturali caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale, da una particolare difficoltà esecutiva o attuativa, da complessità delle procedure tecnico-amministrative ovvero che comportano un rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello nazionale, regionale o locale e la contestuale nomina di Commissari straordinari per la realizzazione degli interventi medesimi.


Maggio 2022

Le competenti Commissioni di Senato e Camera, nelle sedute del 13 e del 15 luglio 2021, approvano pareri favorevoli, con osservazioni, sullo schema di DPCM recante l'individuazione di ulteriori interventi infrastrutturali da realizzare ai sensi dell'articolo 4, comma 1, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, e dei commissari straordinari individuati per ciascuna opera (Atto del Governo n. 262). Nell’elenco nuove opere commissariate ex art 4 DL 32/2019, come successivamente integrato, tra le “Infrastrutture edilizia statale”, è inserito l’intervento “Parco della Giustizia di Bari” con un costo stimato di 1.209.944,74 euro interamente finanziato. Il Commissario straordinario individuato è Antonio Ottavio Ficchi, dirigente dell’Agenzia del Demanio.
Con DPCM del 5 agosto 2021,  l’Ing. Antonio Ottavio Ficchi, dirigente dell’Agenzia del Demanio, è nominato, ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge 18 aprile, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019, n. 55, Commissario straordinario dell’intervento “Parco della Giustizia di Bari” del costo stimato di 355 milioni e un ammontare di finanziamenti disponibili di 94,7 milioni.
Il DL 121/2021  “Disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali”, reca disposizioni urgenti in materia di efficientamento  funzionale  degli edifici adibiti a uffici giudiziari (articolo 9) in relazione alle attività del Commissario straordinario del Parco della Giustizia di  Bari, nominato ai sensi dell'articolo 4 del decreto-legge 18  aprile  2019, n. 32, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 giugno 2019,  n. 55.
Il 24 gennaio 2022 l’Agenzia del Demanio, annuncia la pubblicazione del bando per l’affidamento dei servizi di progettazione per la realizzazione dell’opera “Parco della Giustizia di Bari” del costo totale di 405 milioni di euro.
Il Commissario straordinario, con Ordinanza n. 1  del 4 febbraio 2022, adotta disposizioni organizzative aventi a riferimento la realizzazione dell’intervento “Parco della Giustizia di Bari”.
In data 7 febbraio 2022  l’Agenzia del Demanio, Direzione Generale, pubblica il bando per l’espletamento di un concorso di progettazione in unico grado, finalizzato all’acquisizione di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica”, con la conseguente individuazione del soggetto vincitore a cui affidare, ai sensi dell’art. 152, comma 5, del Codice, con procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara, la progettazione definitiva del primo lotto per la realizzazione del “Parco della Giustizia di Bari” presso l’area occupata dalle caserme dismesse “Capozzi” e “Milano”, di proprietà dello Stato.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Previsione al 31 maggio 2022
405,000
- Fonte: MIMS - Osserva Cantieri (osservacantieri.mit.gov.it)
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 maggio 2022
94,700

Fondi pubblici - Ministero Giustizia
94,700
Fonte: MIMS - Osserva Cantieri (osservacantieri.mit.gov.it)

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
310,300

NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
DL 32/2019 del 18 aprile 2019
Atto del Governo n. 262 - Schema di DPCM recante l'individuazione di ulteriori interventi infrastrutturali sottoposti a commissariamento ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 del 16 giugno 2021
DPCM del 5 agosto 2021
DL 121/2021 del 10 settembre 2021
Commissario straordinario - Ordinanza n. 1 del 4 febbraio 2022