SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Energia

ENERGIA / Elettrodotto a 380 kV in semplice terna Turbigo - Bovisio: tratto Turbigo - Rho

SCHEDA N. 176

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
  • H37B04000000004
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Energia

Soggetto titolare

Terna Rete Elettrica Nazionale Spa

Descrizione

L’intervento consiste nella realizzazione di un elettrodotto a 380 kV, tracciato parzialmente aereo e in cavo interrato, che parte dalla stazione elettrica di Turbigo per raggiungere, dopo un percorso di 27 km (19,2 aereo e 7,8 in cavo interrato), l'esistente elettrodotto 380 kV "Baggio-Bovisio" al quale sarà collegato. Per consentire il passaggio dell'elettrodotto dal tracciato aereo a cavo interrato e viceversa saranno realizzate 2 stazioni di transizione della superficie di circa 3.000 mq ciascuna nei Comuni di Pogliano Milanese e Rho. La realizzazione della nuova linea consente la demolizione dell’esistente elettrodotto a 220 kV “Turbino-Parabiago-Ospiate” di c.a. 25 km. Il nuovo tracciato si sviluppa interamente nella Regione Lombardia, provincia di Milano, interessando i Comuni di Robbecchetto con Induno, Cuggiono, Inveruno, Busto Garolfo, Casorezzo, Parabiago, Arluno, Nerviano, Vanzago, Pogliano Milanese e Rho. Le caratteristiche tecniche sono: frequenza nominale 50 Hz; tensione nominale 380 kV; intensità di corrente nominale 1500 A (per fase); potenza nominale 1000 MVA. L’ intervento, che costituisce un lotto unico, consentirà di superare i limiti attuali sui transiti in Lombardia ed in particolare sulla produzione delle centrali di Turbigo e Roncovalgrande, garantendo l’esercizio in sicurezza della rete elettrica di trasmissione nazionale nell’area di Milano e favorendo il trasporto di energia dal Piemonte alla Lombardia.

Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

42/2004

Dati storici

1994
Il 22 aprile viene presentata ai Ministeri competenti una prima richiesta di autorizzazione dell’opera.
1995
Il Ministero dell’ambiente, di concerto con il Ministero dei beni culturali, esprime giudizio positivo di compatibilità ambientale con prescrizioni con decreto del 15 settembre.
2001
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 del 21 dicembre.
2003
L’intervento è compreso nel “Programma triennale di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale” 2003-2005 deliberato dal Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale Spa (GRTN) il 29 gennaio ed inviata al Ministero delle attività produttive il 30 gennaio.
La società TERNA Spa, soggetto aggiudicatore, trasmette, con nota del 6 marzo, istanza di autorizzazione ed il progetto per l’autorizzazione alla costruzione ed esercizio delle opere al MIT.
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra MIT e Regione Lombardia del 28 aprile.
Il Ministero dell’ambiente, con nota del 6 maggio, comunica che, dall’esame della documentazione trasmessa, il progetto risulta ottemperare alle prescrizioni sulla VIA del 15 settembre 1995.
Il MIT indice una CdS a carattere istruttorio, articolata anche in una seduta del 18 settembre di cui viene redatto apposito verbale (MIT prot. n. GC/STM/563, del 6 novembre 2003).
La TERNA, il 10 dicembre, invia una integrazione alla domanda di autorizzazione alla quale allega il progetto revisionato, che tiene conto di modeste varianti al tracciato emerse successivamente.
La Regione Lombardia, con delibera del 30 dicembre, sentiti gli enti territorialmente interessati, esprime parere favorevole all’approvazione del progetto ed alla localizzazione anche sotto il profilo urbanistico e paesaggistico, tenuto conto anche del parere regionale formulato nell’ambito della procedura di VIA con delibera di Giunta Regionale n. V/58028/1994.
2004
Il Ministero dell’ambiente, con nota del 28 gennaio, conferma che, dall’esame della successiva documentazione trasmessa dalla società TERNA, il progetto risulta ottemperare alle prescrizioni della VIA del settembre 1995.
Terna pubblica il bando di gara per la ”Fornitura del collegamento Turbigo-Rho in cavo a tensione 380 kV con isolamento in estruso XLPE e relativi accessori, relativa posa in opera e collaudo finale in opera”.
Il Ministero delle attività produttive, con nota del 24 maggio, comunica di condividere gli esiti istruttori del MIT.
Il MIT, con nota del 17 giugno, trasmette la relazione istruttoria con la proposta dell’approvazione del progetto per l’autorizzazione alla realizzazione ed esercizio, con prescrizioni, dell’elettrodotto.
Il Ministero per i beni culturali, con nota del 15 giugno, esprime parere favorevole sulla intera verifica di ottemperanza riferita alle prescrizioni impartite per la VIA del 5 settembre 1995.
Il CIPE, con delibera n. 42, prende atto che nel corso dell’istruttoria sono stati acquisiti i pareri e/o consensi e/o prescrizioni degli altri Enti interessati tra i quali il Ministero della salute, il Ministero delle comunicazioni. Le opere sono oggetto di 4 specifiche convenzioni tra la TERNA e il Comune di Parabiago, il Consorzio Parco del Roccolo, il Consorzio Parco Lombardo Valle del Ticino, il Comune di Robecchetto con Induno e la Terna comunica l’avvio del procedimento anche ai fini della dichiarazione di pubblica utilità. Il MIT propone le prescrizioni e raccomandazioni da formulare in sede di approvazione del progetto, anche quelle finalizzate alla risoluzione delle interferenze, in relazione alle osservazioni pervenute al programma delle stesse interferenze dai relativi Enti gestori. Il soggetto aggiudicatore è la società TERNA e il costo dell’intervento è stimato in 42 Meuro. I costi di realizzazione sono finanziati con la tariffa sulla rete di trasporto dell’energia elettrica. Il CIPE approva quindi il progetto per l’autorizzazione alla realizzazione ed esercizio dell’elettrodotto, con le prescrizioni proposte dal MIT e condivise dal Ministero delle attività produttive e riconosce la compatibilità ambientale dell’opera. I termini di inizio e fine delle espropriazioni e dei lavori sono fissati, rispettivamente, entro 24 mesi dalla data di efficacia della delibera per l’inizio e 48 mesi per la conclusione..
Terna affida a Pirelli Cavi e Sistemi Energia Spa l’esecuzione dell’opera la cui ultimazione è prevista entro il 2006.
2006
L’opera è compresa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
2009
L’intervento è incluso nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
2010
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Rete Elettrica - Linea Turbigo-Bovisio tratta Turbigo-Rho" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Aprile 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Rete Elettrica - Linea Turbigo-Bovisio tratta Turbigo-Rho" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”; “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, si rileva che i lavori sono stati ultimati a giugno 2006.


Dicembre 2011

Nell’aggiornamento di settembre dell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.


Settembre 2012

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS.


Dicembre 2012

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


Giugno 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


Ottobre 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.


Giugno 2014

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
0,000
- Fonte:
Previsione al 30 aprile 2005
42,000
- Fonte: Delibera CIPE 42/2004
Costo al 06 aprile 2006
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
42,000
- Fonte: Delibera CIPE 42/2004
Costo al 30 giugno 2008
0,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
40,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
40,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Costo ad aprile 2011
46,500
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
46,500
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
46,500
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
46,500
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 giugno 2012
46,500
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
46,500
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 30 settembre 2012
46,500
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 dicembre 2012
46,500
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
46,500
- Fonte: DEF 2013
Costo al 01 settembre 2013
46,500
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
46,500
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
46,500
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
46,500
- Fonte: DEF 2014
Costo agosto 2014
46,500
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 marzo 2016
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2016
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione 31 maggio 2017
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2018
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 ottobre 2019
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2020
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2022
46,500
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 maggio 2022
46,500

Terna Spa
46,500
Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
0,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
La progettazione è stata redatta dal soggetto aggiudicatore con affidamento esterno per attività specialistiche dei fornitori
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Interno

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Terna Rete Elettrica Nazionale Spa
Modalità di selezione
Procedura
Sistema di realizzazione
Finanza di progetto (ex art. 153 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.) - Procedimento a doppia gara - Fase II
Criterio di aggiudicazione
Fase progettuale a base di gara
Tempi di esecuzione
Progettazione
21 mesi
Lavori
21 mesi
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
29/01/2003
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
Terna Rete Elettrica Nazionale
Codice fiscale
Data stipula contratto
29/01/2003
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
40.418.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
40.418.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
40.418.000,00
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Lavori eseguiti direttamente dal Soggetto Aggiudicatore con ordini di fornitura per i diversi componenti e materiali e con appalti per l'esecuzione delle opere: linea aerea, linea in cavo, stazioni di passaggio linea aerea/linea in cavo.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
29/09/2004
Stato avanzamento (importo)
40.418.000,00
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
30/06/2006
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
02/07/2009
Note
Collaudo effettuato da Commissione nominata con Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare DDS/RIS/2008/001 del 19/02/2008.
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Decreto DEC/VIA/2227 del 15 settembre 1995
Delibera CIPE 121/2001 del 21 dicembre 2001
Programma triennale di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale 2003-2005 del 2003
Delibera Consiglio d’Amministrazione G.R.T.N. del 29 gennaio 2003
Intesa Generale Quadro tra MIT e Regione Lombardia del 28 aprile 2003
Delibera di Giunta n. VII/15947 del 30 dicembre 2003
Bando di gara Terna Spa del mese di febbraio 2004
Delibera di Giunta Regione Lombardia n. VII/16375 del 13 febbraio 2004
Decreto DEC/DSA/2004/109 del 18 febbraio 2004
Delibera CIPE 42/2004 del 29 settembre 2004
Avviso di aggiudicazione Terna Spa del mese di dicembre 2004
Terna Spa - PdS della rete di trasmissione nazionale del 2007