SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Energia

ENERGIA / Elettrodotto a 380 kV Matera-Santa Sofia variante nei comuni di Rapolla, Melfi, Rionero in Vulture (Potenza)

SCHEDA N. 177

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
  • H85J05000000007
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Energia

Soggetto titolare

Terna Rete Elettrica Nazionale Spa

Descrizione

L’intervento consiste nella realizzazione di una variante dell’elettrodotto a 380 kV Matera-S.Sofia, nei comuni di Rapolla, Melfi e Rionero in Vulture, di 26,600 Km ca. Il tratto di variante sarà costituito, come l’elettrodotto già realizzato, da una palificazione a semplice terna di tipo unificato ENEL, armata con nove conduttori di energia e due corde di guardia. La realizzazione della variante consentirà la demolizione di un tratto di linea, per 16,7 Km ca. e di 31 sostegni, con relative fondazioni, già realizzati.

Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

143/2005
Seduta del 29/03/2006

Dati storici

2001
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 tra i collegamenti per potenziare il sistema di trasmissione nazionale.
2003
L’intervento è compreso nel “Programma triennale di sviluppo della rete elettrica di trasmissione nazionale 2003-2005 deliberato dal Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) il 29 gennaio ed inviato al Ministero delle attività produttive il 30 gennaio.
2004
La Terna Spa, soggetto aggiudicatore, trasmette, con nota del 26 novembre, copia del progetto al MIT e al Ministero delle attività produttive.
2005
In qualità di Ente interferito ANAS, con nota del 10 gennaio, propone delle prescrizioni al progetto. Anche Snam Rete Gas, con nota del 13 gennaio, propone ulteriori prescrizioni.
Il MIT indice una CdS a carattere istruttorio che si svolge il 14 gennaio.
Terna, in data 8 marzo, invia alla GUCE l’avviso informativo periodico relativo all’affidamento, con la procedura negoziata senza indizione di gara, dell’opera.
La Commissione VIA, con nota del 28 giugno, esprime parere favorevole con prescrizioni e raccomandazioni.
Il soggetto aggiudicatore provvede, in data 23 giugno, alla comunicazione di avvio del procedimento ai fini della dichiarazione di pubblica utilità.
Il soggetto aggiudicatore, con nota del 2 agosto, comunica che non sono pervenute osservazioni nel termine previsto di 30 giorni dalla comunicazione.
Il soggetto aggiudicatore, con nota del 20 settembre, accetta le condizioni relative alle modalità di progettazione, esecuzione ed esercizio degli impianti elettrici, fatta eccezione per le prescrizioni proposte da Snam Rete Gas e da ANAS.
Il Ministero per i beni culturali, con nota del 14 ottobre, esprime parere favorevole con prescrizioni.
Il soggetto aggiudicatore, con nota del 17 ottobre, rispetto alle prescrizioni ANAS, specifica di aver seguito i dettami del decreto ministeriale n. 449/1988 nel posizionamento dei sostegni.
Il MIT, con nota del 18 ottobre, trasmette la relazione istruttoria relativa alla ”Variante della linea a 380 kV in semplice terna, Matera - S. Sofia, nei comuni di Rapolla, Melfi e Rionero in Vulture, in provincia di Potenza”, con la proposta dell’approvazione del progetto per l’autorizzazione alla realizzazione ed esercizio dell’elettrodotto con le prescrizioni, raccomandazioni e programma interferenze.
Il Ministero delle attività produttive, con nota del 24 ottobre, comunica di condividere gli esiti istruttori del MIT.
Il GRTN cede alla Terna il ramo d’azienda relativo alle attività di trasmissione e dispacciamento a decorrere dal 1 novembre. La nuova società assume la denominazione di Terna Rete Elettrica Nazionale Spa.
Il Presidente della Regione Basilicata, con nota del 2 dicembre, esprime parere favorevole.
Il CIPE, con delibera n. 143, prende atto che la variante è stata oggetto di un accordo di programma tra il Ministero delle attività produttive, la Regione Basilicata, la Provincia di Potenza, i Comuni di Melfi, Rapolla, Rionero in Vulture e GRTN, che hanno concordato sul tracciato della variante. I costi di realizzazione, 12 Meuro, sono finanziati con la tariffa sulla rete di trasporto dell’energia elettrica. Il CIPE approva il progetto definitivo dell’opera.
2006
L’intervento è incluso nel Piano di sviluppo della Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale 2006 di Terna Rete Elettrica Nazionale Spa. Il documento indica il 2006 quale anno di completamento dei lavori.
Il CIPE, nella seduta del 29 marzo, prende atto che la Società TERNA, soggetto aggiudicatore della variante all’elettrodotto Matera S. Sofia, è anche soggetto realizzatore.
L’opera è compresa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
2007
Il 31 gennaio entra in funzione l’elettrodotto.
2009
L’opera è compresa nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS .
2010
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Rete Elettrica - Elettrodotto 380 kV Matera - S.Sofia variante nei comuni di Rampolla, Melfi e Rionero in Vulture (Potenza)" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Aprile 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Rete Elettrica - Elettrodotto 380 kV Matera - S.Sofia variante nei comuni di Rampolla, Melfi e Rionero in Vulture (Potenza)" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”; “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori” (avanzamento lavori 100%).
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, l’opera risulta in esercizio dal 2007.


Dicembre 2011

Nell’aggiornamento di settembre dell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.


Settembre 2012

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS.


Dicembre 2012

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


Giugno 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


Ottobre 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.


Giugno 2014

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
0,000
- Fonte:
Previsione al 30 aprile 2005
0,000
- Fonte:
Costo al 06 aprile 2006
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
12,000
- Fonte: Delibera CIPE 143/2005
Costo al 30 giugno 2008
0,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
19,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
19,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Costo ad aprile 2011
12,000
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
12,000
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
12,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
12,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 giugno 2012
12,000
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
12,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 30 settembre 2012
12,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 dicembre 2012
12,000
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
12,000
- Fonte: DEF 2013
Costo al 01 settembre 2013
12,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
12,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
12,000
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
12,000
- Fonte: DEF 2014
Costo agosto 2014
12,000
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 marzo 2016
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2016
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione 31 maggio 2017
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2018
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 ottobre 2019
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2020
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2022
12,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 maggio 2022
12,000

Terna Spa
12,000
Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
0,000

1° lotto
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Interno 2.118.724,53

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Terna Rete Elettrica Nazionale Spa
Modalità di selezione
Affidamento diretto
Procedura
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
3 mesi
Lavori
10 mesi
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
13/01/2006
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
REBAIOLI S.P.A.
Codice fiscale
00808540173
Data stipula contratto
28/03/2006
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
2.068.724,53
Importo oneri per la sicurezza
50.000,00
Importo complessivo a base di gara
2.118.724,53
Importo di aggiudicazione(2)
1.739.710,03
Somme a disposizione
Importo totale
1.739.710,03
% Ribasso di aggiudicazione
18,32
% Rialzo di aggiudicazione
Note

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
05/05/2006
Stato avanzamento (importo)
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
12/01/2007
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
in anticipo
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Il collaudo è a farsi. L'opera in oggetto è in esercizio e per tanto non vi è la necessità di inoltrare successive comunicazioni
2° lotto
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
l'opera in oggetto è in esercizio e per tanto non vi è la necessità di inoltrare successive comunicazioni
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Terna Rete Elettrica Nazionale Spa
Modalità di selezione
Affidamento diretto
Procedura
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
3 mesi
Lavori
10 mesi
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
28/03/2006
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
ITALWORK\MAZZALAI\DI PIETRO\GSI
Codice fiscale
04948431004
Data stipula contratto
28/03/2006
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
2.493.134,10
Importo oneri per la sicurezza
50.000,00
Importo complessivo a base di gara
2.543.134,10
Importo di aggiudicazione(2)
1.925.480,42
Somme a disposizione
Importo totale
1.925.480,42
% Ribasso di aggiudicazione
24,77
% Rialzo di aggiudicazione
Note
L'opera in oggetto è in esercizio e per tanto non vi è la necessità di inoltrare successive comunicazioni

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
05/05/2006
Stato avanzamento (importo)
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
12/01/2007
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
in anticipo
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Il collaudo è a farsi.L'opera è in esercizio e per tanto non vi è la necessità di inoltrare successive comunicazioni
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Delibera CIPE 121/2001 del 21 dicembre 2001
PdS della Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale 2003-2005 del 2003
Avviso informativo periodico Terna Spa, GUCE 2005/S 50-048471 dell'11 marzo 2005
Delibera CIPE 143/2005 del 2 dicembre 2005
PdS della Rete Elettrica di Trasmissione Nazionale del 2006
Seduta CIPE del 29 marzo 2006
Terna Spa - PdS della rete di trasmissione nazionale del 2007