SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Strade e autostrade

STRADE E AUTOSTRADE / Itinerario Tirrenico Centro- Meridionale (RM-NA) / Corridoio Tirrenico Meridionale Autostrada Regionale Tor de Cenci-Latina e Bretella Cisterna-Valmontone

SCHEDA N. 51

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
    SISTEMA INFRASTRUTTURALE

    Strade e autostrade

    Soggetto titolare

    Autostrade del Lazio Spa

    Descrizione

    Il progetto integrato originale prevedeva l’accorpamento di due distinti progetti, il Collegamento A12 Autostrada Roma-Fiumicino-Appia-Formia e la Bretella autostradale di collegamento fra Cisterna e Valmontone. Il nuovo progetto integrato denominato “Corridoio intermodale Roma-Latina e collegamento autostradale Cisterna-Valmontone" è costituito da un sistema autostradale, per una lunghezza di circa 100 km, e dalle relative opere connesse di una lunghezza di circa 56 km, suddiviso nelle seguenti opere principali: asse Roma - Latina, articolato tra collegamento autostradale interconnessione A12 - Roma (Tor de’ Cenci), e collegamento autostradale Roma (Tor de’ Cenci) - Latina nord (Borgo Piave), cui si aggiunge il collegamento autostradale Cisterna – Valmontone.

    Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

    50/2004
    55/2008
    88/2010
    86/2012 (ricusata dalla CC)
    51/2013
    41/2018
    44/2018
    25/2020
    26/2020

    Dati storici

    2001
    Nella delibera CIPE n. 121 sono inseriti gli interventi: collegamento “Pontina-A12-Appia”, con una previsione di costo di 1.136,205 Meuro, riferito alla Pedemontana di Formia ed al Corridoio Tirrenico Meridionale; collegamento “Cisterna-Valmontone”, con una previsione di costo di 309,874 Meuro.
    2002
    Gli interventi sono compresi nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio del 20 marzo 2002.
    La Legge della Regione Lazio n. 37 dispone la costituzione di una società, con la Regione come socio di maggioranza e soggetti privati come soci di minoranza, per la progettazione, l’esecuzione, la manutenzione e la gestione a tariffa o a pedaggio della rete autostradale e di infrastrutture di viabilità a pedaggio nel Lazio.
    La Regione Lazio, in qualità di soggetto aggiudicatore, presenta al MIT e alle altre Amministrazioni interessate il progetto preliminare della Bretella Cisterna-Valmontone (nota del 20 novembre).
    2003
    In data 21 maggio viene costituita la società ARCEA Spa, con socio di maggioranza la Regione Lazio e socio di minoranza l’ATI “Autostrade Spa (mandataria),Consorzio 2050 e MPS Merchant”
    La Regione Lazio, in qualità di soggetto aggiudicatore, trasmette al MIT e agli altri soggetti interessati il progetto preliminare del collegamento A 12-Appia (nota del 28 novembre), redatto da ARCEA Lazio Spa.
    2004
    A seguito degli esiti della consultazione dei Comuni interessati e di osservazioni in sede di istruttoria VIA, i progetti A12-Appia e Bretella Cisterna-Valmontone vengono riformulati dai progettisti esterni Mele e Pirego e la Regione Lazio, il 6 febbraio, avvia le procedure approvative previste dalla Legge Obiettivo.
    In relazione alla costituzione della società ARCEA Lazio Spa, la Commissione UE, comunica l’avvio di una procedura d’infrazione, ritenendo la L.R. n. 37/2002 contrastante con le direttive europee.
    Nel mese di maggio il Ministero dell’ambiente esprime parere favorevole sui progetti, con prescrizioni e raccomandazioni, sulla base della valutazione della Commissione VIA.
    La Regione Lazio esprime parere favorevole con prescrizioni.
    Il MIT presenta due distinte relazioni istruttorie per i progetti ed un piano economico-finanziario congiunto che prevede un costo complessivo pari a 3.218 Meuro e individua la possibilità di una parziale copertura del costo di costruzione con il flusso dei ricavi ed un fabbisogno residuo a carico della Legge Obiettivo di 1.287 Meuro, pari al 40% del costo complessivo. Per quanto riguarda il collegamento A 12-Appia ritiene non accoglibile il tracciato proposto e propone quindi di approvare il progetto preliminare limitatamente al 1° stralcio funzionale, ovvero alla tratta relativa all’allaccio alla A12, modificato, e lo svincolo di Sabaudia-Terracina per complessivi 88 Km ai quali si prevede di aggiungere ulteriori 7 Km per consentire l’allaccio diretto alla A12 senza interferenze con l’autostrada Roma-Fiumicino. Il costo del 1° stralcio è quantificato in 1.545 Meuro oltre a 309 Meuro di IVA. Il MIT propone di attribuire all’opera 600 Meuro al netto dell’IVA.
    Il Ministero per i beni culturali si esprime favorevolmente sui due progetti e chiede che i progetti definitivi vengano sottoposti alla Soprintendenza del Lazio.
    Il MIT ridimensiona la proposta di contributo statale in 259,56 Meuro, evidenziando che si tratta di un importo determinato provvisoriamente e rimanda l’elaborazione del piano economico-finanziario alla presentazione del progetto definitivo.
    Con la delibera n. 50 il CIPE prende atto del Progetto Integrato, per un costo complessivo stimato di 3.218 Meuro al netto dell’IVA, risultante dalla somma del costo dei due progetti. Per entrambi è prevista la parziale copertura finanziaria con l’applicazione di pedaggi, mentre il fabbisogno residuo di 1.287 Meuro (40%) è posto a carico della Legge Obiettivo.
    2006
    Il 23 febbraio viene presentato al MIT il progetto definitivo della Regione Lazio (riferito al 1° lotto –1° stralcio) comprendente le tratte:- Tor de Cenci – Latina (Borgo Piave), con un’estesa complessiva di km 55 circa ed un costo di Meuro 1.393,20 e la Bretella Cisterna – Valmontone, con un’estesa di km 33 ed un costo di 687,90 Meuro.
    La delibera CIPE n. 130, di rivisitazione del PIS, include la Pontina - A12 – Appia e la Cisterna – Valmontone tra le opere del “Corridoio plurimodale Tirrenico-Nord Europa”. Nell’allegato 2 invece è presente il ”collegamento tra l’area pontina e l’A2 (Cisterna-Valmontone A2)” quale sub intervento del sistema valichi-Brennero per i quali è intervenuta deliberazione del CIPE.
    La Regione Lazio, con legge regionale n. 11 del 20 ottobre revoca alla società ARCEA Lazio la concessione della progettazione, costruzione, manutenzione e gestione.
    In data 8 novembre viene sottoscritta dal MIT, la Regione Lazio e l’ANAS, un Accordo di Programma per la realizzazione dell’opera.
    2007
    La Regione Lazio avvia, il 28 settembre, la procedura di approvazione presso il CIPE del progetto definitivo dell'intervento, redatto da ARCEA Lazio Spa. Il progetto prevede una nuova localizzazione dell'opera rispetto a quanto approvato nel progetto preliminare dalla delibera CIPE n. 50/2004 e quindi si rende necessaria una reiterazione della VIA.
    2008

    Il 4 marzo viene stipulato un Protocollo d’intesa con il Presidente della Regione Lazio ed il Presidente dell’ANAS. Per la realizzazione degli interventi viene costituita la società per azioni “Autostrade del Lazio” (partecipata pariteticamente da ANAS Spa e dalla Regione Lazio), per la gestione della procedura di evidenza pubblica per l’affidamento della concessione nonché l’esercizio delle funzioni e dei poteri di soggetto concedente e aggiudicatore per la realizzazione del progetto integrato “Corridoio intermodale Roma-Latina e Collegamento Cisterna-Valmontone”.
    Il MIT trasmette la relazione istruttoria relativa alla modifica del soggetto aggiudicatore.
    In data 18 marzo Autostrade del Lazio provvede a pubblicare l’avviso di dichiarazione di pubblica utilità su quotidiani nazionali e locali.
    Il CIPE, con delibera n. 55, stabilisce che il nuovo soggetto aggiudicatore del “progetto integrato”, è “Autostrade del Lazio Spa”.
    Consorzio 2050 presenta ricorso al Tar del Lazio al fine di ottenere l’annullamento della delibera CIPE n. 55/2008 recante la modifica del soggetto aggiudicatore.
    In sede di Conferenza di Servizi, tenutasi il 28 luglio, vengono richieste dagli enti locali delle varianti integrative rispetto al progetto e alcuni miglioramenti funzionali di strade già esistenti.


    2009

    L'opera è inclusa nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
    Autostrade del Lazio in data 31 marzo trasmette al MIT e agli altri enti competenti integrazioni progettuali richieste durante la CdS.
    Il 1° aprile il RUP deposita il progetto definitivo integrato e comunica di averlo inviato ai Ministeri dell’ambiente e dei beni culturali ed alla Regione Lazio per la richiesta di compatibilità ambientale relativamente al SIA integrativo redatto a seguito delle varianti di tracciato dell’intervento principale e di tutte le opere connesse. Comunica inoltre la richiesta dell’avvio del procedimento per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio, per l’approvazione del progetto preliminare della tangenziale di Latina e dei miglioramenti funzionali delle strade esistenti (Via Apriliana, Via dei Giardini, e SP Velletri –Cori).
    Autostrade del Lazio Spa, in data 28 aprile, pubblica sulla GUCE l’avviso di preinformazione, per la realizzazione, con lo strumento della concessione di costruzione e gestione del Sistema Intermodale Integrato Pontino Roma–Latina e Cisterna-Valmontone , del valore presunto di circa 2 miliardi e con avvio delle procedure di aggiudicazione programmato per il 1 luglio 2009.
    La Regione Lazio esprime, ai sensi dell’art.165, comma 5, ed art.167, comma 5, del D.Lgs. 163/2006, il “consenso” ai fini dell’intesa sulla localizzazione” del progetto definitivo Corridoio Intermodale Roma – Latina e collegamento autostradale Cisterna – Valmontone tratto Roma (Tor de’ Cenci) - Latina (B.go Piave), e tratto Cisterna – Valmontone, tra Campoverde (svincolo sulla Roma - Latina) e Labico (svincolo sulla A1 e raccordo con la Casilina), di cui alla pubblicazione effettuata da Autostrade del Lazio e secondo quanto richiesto dalla medesima società.
    L’8 luglio la CdS approva le modifiche al progetto del nuovo collegamento autostradale Roma-Latina, integrato con la Cisterna-Valmontone, per il costo complessivo di 2,2 miliardi di euro.
    Con il DPCM 5 agosto sono individuati gli investimenti pubblici di competenza statale ritenuti prioritari per lo sviluppo economico del territorio nonché per le implicazioni occupazionali ed i riflessi sociali e, contestualmente, nominati i Commissari straordinari delegati, ai sensi dell'art. 20 del D.L. 185/2008. Tra le opere prioritarie individuate figura il “Completamento Corridoio Tirrenico Meridionale A12 -Appia e Bretella Autostradale Cisterna -Valmontone-Asse autostradale Roma-Latina e il Commissario Straordinario individuato è l’Ing. Vincenzo Pozzi.
    Nella seduta CIPE del 6 novembre il Ministro delle Infrastrutture illustra una informativa sull’opera “Intervento corridoio intermodale Pontino”.
    La Regione Lazio dichiara la compatibilità ambientale dell’opera.
    Il 14 dicembre il Ministero dell’Ambiente trasmette il parere, positivo con prescrizioni, espresso dalla Commissione Tecnica di Verifica VIA e VAS.


    2010

    Il 26 gennaio il Ministero per i Beni e le Attività Culturali esprime parere favorevole con prescrizioni.
    Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Sistema Intermodale Integrato RM-LT (EXCTM)", articolata in quattro interventi - A12 - Tor de Cenci (RM), Bretella Cisterna Valmontone, 1° stralcio f.le e 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione - Terracina - è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010” (tutti gli interventi); “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013” (escluso il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2” (solo il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “4: Opere di valenza regionale realizzabili entro il 2013” (solo il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010” (Bretella Cisterna Valmontone, 1° stralcio f.le); “6 :Progetti inoltrati alla Struttura Tecnica di Missione in avanzata fase istruttoria” (Bretella Cisterna Valmontone, 1° stralcio f.le).
    Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
    Il CIPE, con delibera n. 88 del 18 novembre, prende atto che il Soggetto aggiudicatore procederà con l’indizione di un'unica procedura di gara per la concessione di costruzione e gestione, ponendo a base di gara i seguenti progetti definitivi:  a) della tratta autostradale “Roma (Tor de’ Cenci) - Latina Nord (Borgo Piave)”, comprensiva delle complanari; b) della tratta autostradale “Cisterna – Valmontone”; c) delle relative opere connesse:- tangenziale di Labico;- asse secondario tra la SR “Ariana” e la SP “Artena – Cori”;- tangenziale di Lariano, nonché dei seguenti progetti preliminari delle ulteriori opere connesse: a) tangenziale di Latina; b) asse viario di collegamento tra Velletri e la SP “Velletri – Cori”; c) miglioramenti funzionali delle viabilità esistenti:- via dei Giardini (dallo svincolo di Aprilia Sud alla SR Nettunense);- via Apriliana (tra lo svincolo di Aprilia Nord e la stazione di Campoleone diLatina);- la SP “Velletri – Cori” (tra il nuovo asse di collegamento con Velletri e la tangenziale di Lariano). La gara riguarderà inoltre la progettazione del “Collegamento A12 – Roma (Tor de’ Cenci) . In esito alla gara, saranno oggetto di apposita convenzione tra il concedente e il soggetto aggiudicatario la tratta Roma (Tor de’ Cenci) – Latina Nord (Borgo Piave) e relative opere connesse e le ulteriori tratte che, sulla base dei contributi pubblici disponibili, risulteranno coperte finanziariamente. Le restanti tratte autostradali e relative opere connesse saranno inserite in convenzione sulla base degli eventuali ulteriori contributi pubblici che si rendessero disponibili. Il CIPE approva quindi, con prescrizioni, il progetto definitivo del “Corridoio intermodale integrato Pontino”, tratte Roma (Tor de’ Cenci) – Latina (Borgo Piave) e Cisterna – Valmontone, con le opere connesse e detta una serie di indirizzi per la predisposizione del bando di gara.


    Aprile 2011

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Sistema Intermodale Integrato RM-LT (EXCTM)", articolata in quattro interventi - A12 - Tor de Cenci (RM), Bretella Cisterna Valmontone, 1° stralcio f.le e 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione - Terracina - è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” (tutti gli interventi); “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013” (escluso il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2” (solo il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “4: Opere di valenza regionale realizzabili entro il 2013” (solo il 2° stralcio f.le Latina Circonvallazione); “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010” (Bretella Cisterna Valmontone, 1° stralcio f.le).
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, si rileva che la delibera CIPE 88/2010, di approvazione del progetto definitivo del collegamento autostradale Roma (Tor de' Cenci) - Latina (Borgo Piave) e bretella Cisterna - Valmontone, autorizza a bandire una gara di concessione unica, comprendente anche il collegamento A12 - Roma (Tor de' Cenci), previa approvazione da parte del CIPE del progetto definitivo di quest'ultimo tratto che oggi è in corso di redazione interna da parte di Autostrade del Lazio Spa.


    Dicembre 2011

    Nella Nuova Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio, sottoscritta il 16 giugno, l'opera è riportata tra le priorità.
    Nell’aggiornamento di settembre dell'Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l'opera, articolata in 4 stralci è riportata nelle stesse tabelle di aprile. Il "Collegamento area pontina A 12: Cisterna-Valmontone-A12" è inoltre presente nella tabella D : “Elenco opere confermate: legge 111/2011, art 32, comma 7”.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31dicembre 2011, risulta che per lo stralcio 1 “A12 - Tor de Cenci (RM)” il progetto definitivo è stato approvato dal CdA di Autostrade del Lazio Spa in data 9 novembre 2011. Il 22 novembre sono state avviate presso il MIT le procedure di approvazione previste.
    Autostrade del Lazio SpA pubblica sulla GURI n. 149 del 19/12/2011 il bando di gara per la “Concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del “Corridoio Intermodale Roma – Latina e collegamento Cisterna – Valmontone”. L’importo complessivo dell’intervento è pari a  2.728,65 Meuro, IVA esclusa e il termine fissato per il ricevimento delle domande è fissato al 9 febbraio 2012. Nel bando è specificato che: "Come da delibera CIPE n. 88 del 2010, la lettera d’invito potrà essere inviata ai Concorrenti qualificati, solo dopo l’approvazione da parte del CIPE del progetto definitivo del Collegamento A12 Roma – (Tor de’ Cenci) e la preventiva e completa definizione di ogni forma di contenzioso in essere".


    Settembre 2012

    L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 1, opere confermate; allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
    Il CIPE, nella seduta del 3 agosto 2012 con delibera n. 86, approva, con prescrizioni, il progetto definitivo della tratta compresa tra la A12 Roma –Civitavecchia e Tor de’ Cenci e contestualmente reitera il vincolo preordinato all’esproprio sulla seconda tratta (dal km 5+400 a Tor de’ Cenci). Valuta altresì favorevolmente lo schema di convenzione per l’affidamento in concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione dell’intera autostrada. Tale delibera è stata ricusata dalla Corte dei Conti in data 24 aprile 2013.
    L'opera, suddivisa in tre parti, è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; documento uno "due diligence".
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, risulta pubblicato, in data 19 dicembre 2011, il bando di gara.


    Dicembre 2012

    Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
    Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


    Giugno 2013

    L'opera, articolata in 3 lotti, è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


    Ottobre 2013

    Il CIPE, con delibera n. 51 del 2 agosto 2013, approva, con prescrizioni, il progetto definitivo della tratta compresa tra la A12 Roma –Civitavecchia e Tor de’ Cenci, reitera il vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili interessati dal km 5+400 al termine dell’intervento e valuta favorevolmente lo schema di convenzione per l’affidamento in concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone.
    L'art. 18, comma 4, del decreto-Legge 21 giugno 2013, n. 69 , convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, stabilisce che le risorse già assegnate con la delibera CIPE n. 88/2010 al Corridoio tirrenico meridionale A12 – Appia e bretella autostradale Cisterna Valmontone sono indistintamente utilizzabili per i lotti in cui è articolata l’opera. L’opera, interamente messa a gara, può essere realizzata e finanziata per lotti funzionali, senza alcun obbligo del concedente nei confronti del concessionario al finanziamento delle tratte non coperte ove nei tre anni successivi all’aggiudicazione non vengano reperite le risorse necessarie.
    L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo, tratte A12-Roma Tor de' Cenci, Roma Tor de' Cenci-Latina e Cisterna-Valmontone; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione, tratte tratte A12-Roma Tor de' Cenci, Roma Tor de' Cenci-Latina.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, per la tratta A12-Roma Tor de' Cenci risulta aggiornato il progetto definitivo a seguito dell'iter istruttorio presso il CIPE e delle procedure di verifica. 


    Giugno 2014

    La Regione Lazio, con DGR n. 60 del 13 febbraio 2014, assume l’impegno vincolante a tenere indenne la società Autostrade del Lazio Spa ed il finanziamento pubblico alla stessa assegnato, per la realizzazione del corridoio intermodale Roma-Latina, da qualunque responsabilità e/o richiesta riconducibile alle procedure arbitrali in atto tra Autostrade per l’Italia Spa e il Consorzio 2050, soci di minoranza di Arcea Lazio Spa, e la Regione Lazio.
    Il 10 aprile 2014, la Società Autostrade del Lazio invia la lettera d’invito ai concorrenti precedentemente pre-qualificati. Le offerte dei concorrenti devono pervenire entro il 18 febbraio 2015.
    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 3 interventi (Cisterna - Valmontone e opere connesse, Collegamento A12 -Roma (Tor de' Cenci) e Corridoio Intermod. Integr. Pontino Roma - Latina).
    Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
    La Conferenza Unificata, con nota prot. n. 2848/CU del 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture.
    Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT,   per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.
    La Regione Lazio, con DGR  n. 409 del 30 giugno 2014, “Indirizzi programmatici finalizzati all'aggiornamento dell'elenco delle opere del Programma Infrastrutture Strategiche di cui alla L. 443/2001 ricadenti nel territorio della Regione Lazio, preliminari alla sottoscrizione di una Nuova Intesa Generale Quadro ed all'integrazione del XII° Allegato Infrastrutture, approva il documento tecnico (Allegato 1) che ricomprende l’elenco delle opere articolate in Priorità 1 e Priorità 2. Da tale documento sono espunti “gli interventi conclusi e gli interventi che, al momento, non sono ritenuti prioritari per la complessità di realizzazione e la difficoltà nel reperire i necessari finanziamenti nei tempi previsti affinché l’intervento esplichi i propri effetti di sviluppo nel territorio interessato”. Il “Progetto integrato Corridoio Intermodale Roma – Latina e collegamento Cisterna – Valmontone” è inserita nella tabella “Legge Obiettivo 443/2001 - XII Allegato Infrastrutture – Aggiornamento Interventi”, con un livello di priorità 1.  


    Dicembre 2014

    Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 3 interventi; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione (Collegamento A12 -Roma (Tor de' Cenci) e Corridoio Intermod. Integr. Pontino Roma - Latina); Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione (Cisterna - Valmontone e opere connesse).
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risulta in corso la procedura di gara.
    L’ANAC, con delibera n. 29 del 9 dicembre, si è espressa in merito all’esposto Acer/Ance Lazio del 18 giugno 2014, su alcune criticità (dilatazione dei tempi tra le due fasi di gara e il non aver sufficientemente coinvolto le PMI) della procedura di gara indetta da Autostrade del Lazio Spa per l’affidamento della Concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione dell’intervento: corridoio intermodale Roma-Latina e del collegamento Cisterna-Valmontone. In merito alla dilatazione dei tempi, l’ANAC delibera che “è accertata una eccessiva dilatazione dei tempi tra le due fasi della gara della procedura ristretta, e questo può avere indirettamente comportato una restrizione della concorrenza”. Tuttavia “il Codice dei contratti non impone una specifica tempistica tra la fase di preselezione dei concorrenti e l'invio delle lettere di invito, ed è quindi nella responsabilità della stazione appaltante effettuare le valutazioni di convenienza per contemperare le esigenze della massima concorrenza con la più celere conclusione dell'opera”. Rispetto al coinvolgimento delle PMI, l'ANAC ritenuto che “la Stazione Appaltante abbia sufficientemente illustrato il motivo del mancato coinvolgimento delle piccole e medie imprese richiesto dall'art.2 comma 1 ter del codice", chiede comunque alla Società Autostrade del Lazio "di comunicare tutti i successivi affidamenti a terzi, al fine di monitorare il concreto verificarsi del coinvolgimento delle piccole e medie imprese nella realizzazione dell'opera".


    Marzo 2016

    In data 18 febbraio 2015, Autostrade del Lazio riceve le offerte dei concorrenti invitati alla gara per l’aggiudicazione della concessione per la realizzazione e gestione del “Corridoio Intermodale Roma – Latina e collegamento Cisterna – Valmontone”.
    Nella risposta dell’Assessore alle Politiche del territorio e Mobilità della Regione Lazio all'interrogazione a risposta immediata n. 311 del 25 novembre 2015 al Consiglio Regionale, riguardo all’apertura dei cantieri del Corridoio intermodale Roma-Latina e Bretella Cisterna-Valmontone, si riporta che in data 16 novembre 2015 Autostrade del Lazio ha disposto la provvisoria sospensione dei lavori della commissione di gara.


    Dicembre 2016

    In data 6 luglio 2016 si è conclusa la gara con l’aggiudicazione definitiva in favore del Consorzio stabile SIS ScpA, resa efficace, a valle delle verifiche di legge, con la delibera del soggetto aggiudicatore Autostrade del Lazio SpA in data 19 dicembre 2016. L’ATI con capogruppo Salini-Impregilo ha prima proposto ricorso avverso l’aggiudicazione definitiva, ricorso respinto dal TAR Lazio con sentenza n. 04001/2017 del 29 marzo 2017. Successivamente ha promosso giudizio di appello al Consiglio di Stato che, con sentenza del 26 luglio 2018, pubblicata il 13 settembre 2018 e quindi non ancora passata in giudicato, ha deciso “l’annullamento in parte qua della lettera di invito e l’obbligo per l’Amministrazione di rinnovare la gara a partire da tale segmento risultato illegittimo”.


    Maggio 2018

    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2017, Appendice 2 – Interventi, tabella Interventi prioritari – strade e autostrade”, è riportato l’intervento “Itinerario Tirrenico Centro-Meridionale (RM-NA) - Corridoio Tirrenico Meridionale Autostrada Regionale Tor de Cenci – Latina (Project Financing)” identificato dal codice 12 e classificato “invariante”.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018, capitolo IV. Lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo IV. 3 Strade e autostrade, nella tabella Interventi prioritari invarianti – modalità: strade e autostrade, è riportato l’intervento “Itinerario Tirrenico Centro-Meridionale (RM-NA) - Corridoio Tirrenico Meridionale Autostrada Regionale Tor de Cenci – Latina (Project Financing)” identificato dal codice 12.1 e con un costo di 2.728,65 milioni di euro.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


    Ottobre 2019

    Il CIPE, con delibera n. 41 del 26 aprile 2018, dispone la proroga di due anni del termine previsto per l’adozione dei decreti di esproprio di cui alla dichiarazione di pubblica utilità apposta con la delibera n. 88 del 2010 per gli interventi: tratta autostradale Roma (Tor de’ Cenci) - Latina nord (Borgo Piave) comprensivo di complanari; tratta Cisterna – Valmontone; opere connesse alla tratta Cisterna-Valmontone (tangenziale di Labico, asse secondario tra la Strada Regionale Ariana e la Strada Provinciale Artena – Cori e tangenziale di Latina). L’efficacia della delibera CIPE è subordinata alla condizione che non pervengano, nei termini di legge, osservazioni da parte dei soggetti cui è stato notificato l’avvio del procedimento di proroga della dichiarazione di pubblica utilità, valutate ostative dal MIT. Tale delibera inoltre prevede che: eventuali incrementi del costo degli espropri saranno posti a carico del soggetto aggiudicatore dell’intervento; il MIT dovrà dare comunicazione al CIPE della conclusione del contenzioso in essere – aggiornando il cronoprogramma degli interventi, il quadro economico e di ogni eventuale ulteriore informazione ritenuta utile, fra cui l’esatto stato progettuale di ogni singolo intervento – e dell’avvenuta stipula e approvazione della convenzione di concessione, trasmettendone copia alla PCM-DIPE.
    Il CIPE, con delibera n. 44 del 25 ottobre 2018, dispone la reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio per sette anni, a partire dalla data di registrazione della delibera da parte della Corte dei conti, sulle aree e gli immobili interessati dalla realizzazione dei seguenti interventi, che costituiscono parte dell’opera denominata “Corridoio intermodale Roma-Latina e collegamento autostradale Cisterna-Valmontone”; rettifica il punto 1, lettera c), della delibera 41/2018 sostituendo la denominazione “tangenziale di Latina” con la denominazione “tangenziale di Lariano”.
    A febbraio 2019 si conclude l’iter per la riclassificazione di diciassette strade regionali e due provinciali, per circa 684 km complessivi di arterie stradali, nel Lazio che tornano in gestione ad Anas SpA. La SR 148 Via Pontina è compresa nell’elenco di strade regionali che ritorneranno al demanio statale in virtù dell'intesa raggiunta in sede di Conferenza Unificata del 3 agosto 2017 e di quanto disposto dal DPCM del 20 febbraio 2018.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2019, “capitolo III. Appendice: lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo III. 3 Strade e autostrade, figura 0.6 Interventi prioritari – Autostrade”, sono riportati i costi, le risorse disponibili e il fabbisogno residuo articolati per ambito geografico. Per gli interventi sulla rete autostradale del centro, tra i quali rientra il Corridoio Tirrenico Meridionale Autostrada Regionale Tor de Cenci – Latina, si rileva un costo complessivo di 2.728,65 milioni, un ammontare di risorse disponibili di 2.014,57 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 714,08 milioni di euro.
    Il CIPE, con delibera n. 36 del 24 luglio 2019, approva l’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2020, il quale prevede 36 miliardi di investimenti complessivi (inclusi i 2,9 miliardi della legge 145/2018 e i 3,2 miliardi di produzione residua di interventi in fase di attivazione e in corso di esecuzione), di cui 31,2 miliardi finanziati e 4,7 miliardi da finanziare. L’aggiornamento prevede risorse aggiuntive da allocare per circa 12,5 miliardi di euro e include un piano per la manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie per 2,7 miliardi di euro. Al 31 ottobre 2019 l’iter per l’approvazione dell’aggiornamento del CdP ANAS 2016-2021 non risulta concluso. Riguardo ai contenuti, nella versione del documento inviato informalmente dal MIT nel mese di settembre 2019, nell’Allegato "A", Piano pluriennale degli investimenti 2016-2020, sezione A.1.1, contenente l’elenco degli interventi per i quali viene finanziata la progettazione, ai fini dell’inserimento nel prossimo contratto di Programma”, è riportato l’intervento “SS 148 Pontina - Analisi tecnico-economica sull'itinerario ai fini dell'adeguamento, potenziamento e messa in sicurezza”, identificato dal codice RM.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2019, si rileva quanto segue: “In data 13/09/2018 è stata pubblicata la Sentenza del Consiglio di Stato (n.5374/2018 R.P.C e 3896/2017 R.R.) che ha annullato alcune parti della lettera di invito. Il 09/11/2018 è stato notificato ad AdL il ricorso per revocazione della sentenza presentato dal Consorzio Stabile Sis Scpa al Consiglio di Stato. Il 05/12/2018 il Consorzio Stabile Sis Scpa ha notificato ad AdL il ricorso ex art. 111 comma 8, Cost. chiedendo alla Suprema Corte di Cassazione l’annullamento della sentenza del Consiglio di Stato. Il 29/04/2019 è stata pubblicata la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso per revocazione proposto da Consorzio Stabile SIS Scpa nella quale si dichiara lo stesso inammissibile. Nel frattempo, durante lo svolgimento dei contenziosi, il CIPE ha deliberato la proroga della Pubblica Utilità (Gazzetta Ufficiale del 06/08/2018 - Serie Generale n.181) e il reitero del Vincolo Preordinato all’Esproprio (Gazzetta Ufficiale del 21/01/2019 - Serie Generale n.17)”.


    Dicembre 2020

    Il CIPE, con delibera n. 25 del 25 giugno 2020, dispone la proroga di due anni, fino al 10 dicembre 2022, del termine previsto per l’adozione dei decreti di esproprio di cui alla dichiarazione di pubblica utilità,  apposta con la delibera n. 51 del 2013, per il collegamento A12-Appia, tratta autostradale A12 (Roma-Civitavecchia)-Roma (Tor de Cenci). Lo stesso giorno il CIPE, con delibera n. 26, dispone la proroga di due anni, fino al 3 agosto 2022, del termine previsto per l’adozione dei decreti di esproprio di cui alla dichiarazione di pubblica utilità, apposta con la delibera n. 88 del 2010 e prorogata una prima volta con la delibera n. 41 del 2018, per i seguenti interventi: completamento del corridoio intermodale Roma-Latina, tratta autostradale Roma (Tor de Cenci)-Latina nord (Borgo Piave), comprensivo di complanari; collegamento autostradale Cisterna-Valmontone e opere connesse.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2020 - denominato “#italiaveloce - L’Italia resiliente progetta il futuro: nuove strategie per trasporti, logistica e infrastrutture” - Capitolo V. Il sistema integrato dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture: interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, paragrafo V.3 Le strade e le autostrade, tabella V.3.4: costo e finanziamenti disponibili per la realizzazione degli interventi prioritari – modalità strade e autostrade,  è inserito l’intervento “10 Itinerario Tirrenico Centro-Meridionale (RM-NA)”, con un costo di 2.900,64 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 547,35 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 2.353,29 milioni di euro. Lo stesso intervento è presente nella  tabella “V.3.5: interventi prioritari” articolato in 4 sub-interventi di cui 2 relativi all’opera oggetto della presente scheda e nello specifico: il “Corridoio Tirrenico Meridionale Autostrada Regionale Tor de Cenci – Latina (Project Financing)” del costo di 2.050,76 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 468,1 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 1.582,66 milioni di euro; la “Bretella Cisterna Val Montone” del costo di 677,89 milioni di euro interamente da finanziare. Entrambi gli interventi sono accompagnati dalla nota “project review in fase di completamento con riduzione dei costi”.
    Il CIPE nella seduta del 15 dicembre 2020 riceve dal MIT la relazione informativa sulla project review del Corridoio Intermodale Roma-Latina e Collegamento Cisterna-Valmontone, con richiesta di approvazione del cambio di modello realizzativo e del soggetto aggiudicatore e di revoca della precedente procedura di gara.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP, risulta che in data 15 febbraio 2021 il Consiglio di Stato con la sentenza n. 1314/2021 ha ordinato a Autostrade del Lazio di dare esecuzione entro 30 giorni – quindi entro il 17/03/2021 - alla sentenza n. 5374/2018, ovvero di “rinnovare la gara a partire dal segmento risultato illegittimo”.
    Le competenti Commissioni di Camera e Senato, nelle sedute dell’11 marzo 2021, approvano pareri favorevoli, con condizioni e osservazioni, sullo schema di DPCM recante l'individuazione degli interventi infrastrutturali ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 (Atto del Governo n. 241). L’intervento “Collegamento stradale Cisterna-Valmontone e relative opere connesse” è inserito nell’elenco 1 delle opere ex art. 4, DL 32/2019, tra le “Infrastrutture stradali”, con un costo stimato di 665,6 milioni e un ammontare di risorse disponibili a valere sul Fondo investimenti 2020 di 300 milioni di euro. Il Commissario straordinario individuato e indicato nell’elenco 2 è Antonio Mallamo, Amministratore delegato di ASTRAL SpA.


    COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
    Costo al 21 dicembre 2001
    0,000
    - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
    Previsione al 30 aprile 2004
    3.039,870
    - Fonte: Regione Lazio
    Previsione al 30 aprile 2005
    3.835,202
    - Fonte: Delibera CIPE 50/2004
    Costo al 06 aprile 2006
    0,000
    - Fonte: Delibera CIPE 130/2006
    Previsione al 30 aprile 2007
    3.835,202
    - Fonte: Delibera CIPE 50/2004
    Costo al 30 giugno 2008
    0,000
    - Fonte: DPEF 2009-2013
    Previsione al 30 aprile 2009
    1.668,450
    - Fonte: Delibera CIPE 10/2009
    Previsione al 30 aprile 2010
    2.230,030
    - Fonte: Autostrade del Lazio Spa
    Costo ad aprile 2011
    2.637,030
    - Fonte: DEF 2011
    Previsione al 30 aprile 2011
    2.637,030
    - Fonte: DEF 2011
    Costo al 30 giugno 2011
    2.637,030
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Previsione al 31 dicembre 2011
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 01 giugno 2012
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
    Previsione al 30 giugno 2012
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Previsione al 30 settembre 2012
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 01 dicembre 2012
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
    Previsione al 30 giugno 2013
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 01 settembre 2013
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
    Previsione al 31 ottobre 2013
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 01 aprile 2014
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2014
    Previsione al 30 giugno 2014
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo agosto 2014
    2.728,650
    - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
    Costo al 01 settembre 2014
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
    Previsione al 31 dicembre 2014
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Previsione al 31 marzo 2016
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Previsione al 31 dicembre 2016
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Previsione 31 maggio 2017
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 26 aprile 2018
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2018
    Previsione al 31 maggio 2018
    2.728,655
    - Fonte: Bando di gara Autostrade per il Lazio Spa e Delibera CIPE 88/2010
    Costo al 30 aprile 2019
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2019
    Previsione al 31 ottobre 2019
    2.728,655
    - Fonte: Delibera CIPE 44/2018
    Costo al 06 luglio 2020
    2.728,650
    - Fonte: DEF 2020
    Previsione al 31 dicembre 2020
    2.728,700
    - Fonte: Delibera CIPE 25/2020
    QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
    Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
    768,100

    Fondi Legge Obiettivo
    468,100
    Fonte: Delibera CIPE 25/2020
    Fondo investimenti 2020
    300,000
    Fonte: Schema DPCM ex art. 4, comma 1, DL 32/2019

    Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
    1.960,600

    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Conferenza servizi
    Note

    AFFIDAMENTO LAVORI
    Soggetto aggiudicatore
    Autostrade del Lazio Spa
    Modalità di selezione
    Affidamento con bando
    Procedura
    Procedura ristretta
    Sistema di realizzazione
    Concessione ex art. 143 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.
    Criterio di aggiudicazione
    Offerta economicamente più vantaggiosa
    Fase progettuale a base di gara
    Definitivo
    Tempi di esecuzione
    Progettazione
    Lavori
    Data bando
    19/12/2011
    CIG/CUI
    363956580B
    Data aggiudicazione
    Tipo aggiudicatario
    Nome
    Codice fiscale
    Data stipula contratto
    Quadro economico
    Importo a base di gara(1)
    1.829.735.478,85
    Importo oneri per la sicurezza
    82.851.937,20
    Importo complessivo a base di gara
    1.912.587.416,05
    Importo di aggiudicazione(2)
    Somme a disposizione
    816.067.405,95
    Importo totale
    2.645.802.884,80
    % Ribasso di aggiudicazione
    % Rialzo di aggiudicazione
    Note
    Il quadro economico si riferisce all'intervento completo; in realtà l'intervento sarà diviso in due stralci : 1° stralcio (A12 -Tor de Cenci, Tor de Cenci - Latina); 2 ° stralcio ( Bretella Cisterna - Valmontone). In data 11/01/2021 è subentrato l'Arch. Sacco in qualità di R.U.P. all'Ing. Micheli. In data 13/09/2018 è stata pubblicata la Sentenza del Consiglio di Stato (n.5374/2018 R.P.C e 3896/2017 R.R.) che ha annullato alcune parti della lettera di invito. Il 09/11/2018 è stato notificato ad AdL il Ricorso per Revocazione della sentenza presentato dal Consorzio Stabile Sis S.c.p.a al Consiglio di Stato; Il 05/12/2018 il Consorzio Stabile Sis S.c.p.a ha notificato ad ADL il ricorso ex art. 111 comma 8, Cost. chiedendo alla Suprema Corte di Cassazione l’annullamento della sentenza del Consiglio di Stato. Il 29/04/2019 è stata pubblicata la sentenza del Consiglio di Stato sul ricorso per revocazione proposto da Consorzio Stabile SIS s.c.p.a. nella quale dichiara lo stesso inammissibile. Nel frattempo, durante lo svolgimento dei contenziosi, il CIPE ha deliberato la proroga della Pubblica Utilità (Gazzetta Ufficiale del 06/08/2018 - Serie Generale n.181) e reitero del Vincolo Preordinato all’Esproprio (Gazzetta Ufficiale del 21/01/2019 - Serie Generale n.17). In data 15/02/2021 Consiglio di Stato con la sentenza n. 1314/2021 ha ordinato ad ADL, impregiudicato l’esercizio di poteri di amministrazione attiva e autotutela degli atti di gara, di dare esecuzione entro 30 giorni – quindi entro il 17/03/2021 - alla sentenza n. 5374/2018, ovvero di “rinnovare la gara a partire dal segmento risultato illegittimo”.

    1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
    2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
    ESECUZIONE LAVORI
    Stato avanzamento lavori
    Non disponibile
    Data presunta inizio lavori
    Data effettiva inizio lavori
    Stato avanzamento (importo)
    Stato avanzamento (percentuale)
    Data presunta fine lavori
    Data effettiva fine lavori
    Data presunta fine lavori x varianti
    Tempi realizzazione
    Descrizione ritardo
    Data collaudo statico
    Data collaudo tecnico-amministrativo
    Note
    Tratta A12-Roma Tor de Cenci
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione definitiva
    Conferenza servizi
    Conclusa
    Note
    Il progetto definitivo approvato nel 2011 prevedeva opere per 395.114.500 milioni di euro. Il progetto è stato aggiornato negli importi a seguito dell'iter istruttorio presso il CIPE e delle procedure di verifica ed è stato approvato dal CIPE in data 2 agosto 2013. La Delibera è stata pubblicata sulla GURI n. 2 del 3/01/2014.
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione definitiva Interno 491.400.000,00 05/05/2011 09/11/2011
    Tratta Tor de Cenci-Latina
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione definitiva
    Conferenza servizi
    Conclusa
    Note
    Il progetto definitivo del tratto è stato redatto dalla Regione Lazio, mediante la società a partecipazione regionale ARCEA Lazio spa e conferito ad Autostade del Lazio spa a seguito della variazione del Soggetto Aggiudicatore, giusta Delibera CIPE n.55/2008. Il progetto definitivo del collegamento autostradale Roma (Tor de' Cenci) - Latina (Borgo Piave) è stato approvato dal CIPE, a conclusione della Conferenza di Servizi, con Delibera n. 88 in data 18 novembre 2010. La Delibera è stata pubblicata sulla GURI del 26/08/2011. La Delibera autorizza a bandire una gara di concessione unica, comprendente anche il collegamento Cisterna - Valmontone ed il collegamento A12 - Roma (Tor de' Cenci), previa approvazione da parte del CIPE del progetto definitivo di quest'ultimo tratto, intervenuta in data 2 agosto 2013, con pubblicazione sulla GURI n. 2 del 3/01/2014
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione definitiva 1.515.937.706,43 16/12/2005 18/05/2009
    Bretella Cisterna-Valmontone
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione definitiva
    Conferenza servizi
    Conclusa
    Note
    Il progetto definitivo del tratto è stato redatto dalla Regione Lazio, mediante la società a partecipazione regionale ARCEA Lazio spa e conferito ad Autostade del Lazio spa a seguito della variazione del Soggetto Aggiudicatore, giusta Delibera CIPE n.55/2008. Il progetto definitivo del collegamento autostradale Cisterna - Valmontone è stato approvato dal CIPE, a conclusione della Conferenza di Servizi, con Delibera n. 88 in data 18 novembre 2010. La Delibera è stata pubblicata sulla GURI del 26/08/2011. La Delibera autorizza a bandire una gara di concessione unica, comprendente anche il collegamento Roma (Tor de' Cenci) - Latina ed il collegamento A12 - Roma (Tor de' Cenci), previa approvazione da parte del CIPE del progetto definitivo di quest'ultimo tratto, avvenuta il 2 agosto 2013, con pubblicazione sulla GURI n. 2 del 3/01/2014.
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione definitiva 714.092.810,57 16/12/2005 18/05/2009
    NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
    Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lazio del 20 marzo 2002
    Legge Regione Lazio n.37 del 28 ottobre 2002
    Delibera CIPE 50/2004 del 29 settembre 2004
    Legge Regione Lazio n.11 del 20 ottobre 2006
    Protocollo d’intesa del 4 marzo 2008
    Delibera CIPE 55/2008 del 2 aprile 2008
    Avviso di preinformazione Autostrade del Lazio Spa del mese di aprile 2009
    Delibera di Giunta Regione Lazio n.464 del 26 giugno 2009
    Seduta CIPE del 6 novembre 2009
    Provvedimento Regione Lazio B5990 del 19 novembre 2009
    Delibera CIPE 88/2010 del 18 novembre 2010
    Nuova Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio del 16 giugno 2011
    Bando di gara Autostrade del Lazio Spa del 19 dicembre 2011
    Delibera CIPE 86/2012 (ricusata dalla Corte dei Conti) del 3 agosto 2012
    Delibera 7/2013 Corte dei Conti del 24 aprile 2013
    Decreto-Legge n. 69 del 21 giugno 2013
    Delibera CIPE 51/2013 del 2 agosto 2013
    Legge n. 98 del 9 agosto 2013
    Delibera Regione Lazio n. 60 del 13 febbraio 2014
    Delibera Regione Lazio n 409 del 30 giugno 2014
    Delibera ANAC n. 29 del 9 dicembre 2014
    DPCM del 20 febbraio 2018
    Delibera CIPE 41/2018 del 26 aprile 2018
    Delibera CIPE 44/2018 del 25 ottobre 2018
    Aggiornamento CdP ANAS 2016-2021 del mese di luglio 2019
    Delibera CIPE 36/2019 del 24 luglio 2019
    Delibera CIPE 25/2020 del 25 giugno 2020
    Delibera CIPE 26/2020 del 25 giugno 2020
    Seduta CIPE del 15 dicembre 2020
    Camera dei deputati - Atto del Governo n. 241 - Schema di DPCM recante l'individuazione degli interventi infrastrutturali ai sensi dell’articolo 4 del DL 32/2019 come modificato dall’articolo 9 del DL 76/2020 del 20 gennaio 2021
    Siti internet ufficiali
    http://www.autostradedellazio.it